Abruzzo, dal mare agitato spuntano pacchi di droga: spiagge inondate di marijuana

Alcuni pacchi di droga recuperati a Francavilla (Fotomax)
0
  • 5490
Grossi pacchi di droga restituiti dal mare agitato. Succede in Abruzzo, dove diversi involucri sono stati trovati sulle spiagge di Montesilvano (Pescara), Francavilla al mare (Chieti) e Silvi (Teramo). Il quantitativo di stupefacente, al momento, supera i 100 chilogrammi, ma non è escluso il mare possa spingere a riva altri pacchi. A Francavilla sono due gli involucri trovati in zona Sud, a distanza di circa mezzo chilometro l'uno dall'altro. Il primo è stato notato da alcuni carabinieri liberi dal servizio, il secondo dai bagnanti. Complessivamente contengono 70 chilogrammi
di marijuana. Il valore, secondo le prime stime, è di circa 350 mila euro. Indagano i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Antonio Solimini.

LE IPOTESI
A Montesilvano, nella notte, un vigilantes ha notato un involucro nero ed ha lanciato l'allarme. Dentro c'erano 20
chilogrammi di marijuana e circa tre di hashish. Del caso si occupano i carabinieri, agli ordini del luogotenente Giovanni Rolando. Ritrovamento analogo a Silvi, dove i carabinieri sono intervenuti in spiaggia dopo che i bagnanti hanno segnalato la presenza di un grosso involucro. Accertamenti in corso. Sui ritrovamenti sono in corso indagini. In base alle prime ipotesi gli involucri potrebbero essere stati attaccati ad una boa per poi essere trasportati altrove, ma l'appiglio, a causa del mare mosso, potrebbe aver ceduto. Altra possibilità è che un'imbarcazione, magari proveniente dall'Est Europa, abbia perso il carico, sempre per il mare agitato.
Domenica 16 Luglio 2017, 17:31 - Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 12:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP