Squalo Volpe usato come decorazione natalizia

Squalo Volpe usato come decorazione natalizia (foto Oliver G.)
di Remo Sabatini

PARIGI - È stata una vigilia di Natale quantomeno insolita, quella vissuta da molti parigini che, improvvisamente e nel cuore della città, si sono ritrovati faccia a faccia con un grosso squalo. Morto, il predatore campeggiava su di un banco di vendita del pesce, decorando, almeno nelle intenzioni del venditore, quella esposizione così da renderla ancora più appetibile per il tradizionale cenone.

Inutile sottolineare lo stupore e la meraviglia dei tanti, tra avventori e curiosi, che lo squalo in bella mostra, ha generato, così come qualche vendita in più. Peccato, però, che l'animale usato, al di là del cattivo gusto o meno della esposizione natalizia, sia classificato tra le specie vulnerabili, quindi protette, dalle leggi europee. Vulnerabile è il termine tecnico che sta a significare quanto, quella specie ittica, sia in pericolo, se non prossima all'estinzione.



Gli squali, come il Volpe della foto, segnalato da Sea Shepherd France, sono entrati a far parte di questa speciale e un po' macabra classifica, già da qualche anno. Nonostante, qualche rara apparizione lungo le coste (anche italiane) infatti, il loro numero è in rapido declino ed episodi come questo, la dicono lunga sulla considerazione riservata dall'uomo, ancora oggi, al predatore degli Oceani per eccellenza.
Martedì 26 Dicembre 2017, 17:20 - Ultimo aggiornamento: 26-12-2017 17:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP