Cani seviziati: appesi a una corda e immersi nel gelido mar del Nord

Regno Unito: cani costretti ad immergersi nell'acqua gelida e fatti riemergere con una corda, si cercano gli autori del folle gesto
di Marta Ferraro

1
  • 48
Tre uomini sono stati sorpresi e fotografati mentre seviziavano alcuni cani a Hartlepool, nel Regno Unito.  
Secondo i testimoni gli animali sono stati costretti a tuffarsi ripetutamente nel mare gelido e, poi, tirati fuori dall'acqua con una corda.

"Ho visto un significativo numero di cani e mi è sembrato che stessero facendo questo ad ognuno di loro", ha raccontato una testimone all'Indipendent.  
La Rspca, un'associazione che si occupa della salvaguardia degli animali, ha già ricevuto le fotografie che documentano le violenze commesse su questi cani e ha già dato il via alle indagini per scoprire l'identità dei tre uomini.

"Queste immagini sono molto angoscianti e chiediamo maggiori informazioni a chi ha assistito a questo episodio, per aiutarci nelle indagini" ha affermato un portavoce dell'associazione animalista.
Anche il Greyhound Rescue North East, un centro per la protezione degli animali, ha commentato il triste episodio definendosi sconvolto per quanto accaduto.
"Non ho mai sentito parlare di una cosa del genere prima d'ora, non ha alcuna logica. Qual è il motivo? Perchè si dovrebbe immergere un cane in un mare come questo con questo freddo. É semplicemente stupido", ha dichiarato Stephenson, il capo del centro alla stampa britannica.
Domenica 12 Novembre 2017, 17:54 - Ultimo aggiornamento: 13-11-2017 15:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-12 19:55:05
...sono "homo in-sapiens" che non sono riusciti ad arruolarsi nell'Isis per sfogare le proprie aberrazioni psichiche come i troppi già arruolati che commettono, o commetteranno, ignominie contro l'umanità: due pesi, ma identiche misure!

QUICKMAP