Pet therapy, accreditamento internazionale di qualità per la Federico II

La docente della Federico II Francesca Menna
di Mariagiovanna Capone

Il master in Pet Therapy della Federico II ha ricevuto un importante riconoscimento nazionale e internazionale. Il metodo federiciano di «Zooantropologia sanitaria per gli interventi assistiti dagli animali» ha infatti ottenuto l’accreditamento di qualità assegnato dopo un’attenta valutazione della gestione del protocollo terapeutico. L’Università degli Studi di Napoli Federico II è così la prima in Italia a ottenere l’accreditamento, assegnato da un ente terzo, Italcert. «Sono stati controllati tutti i processi, dalla presa in carico dei pazienti fino al rapporto con i proprietari e la gestione dei casi più particolari. A gennaio chiederemo di accreditare anche il nostro processo di formazione», spiega Francesca Menna, titolare della cattedra di Zooterapia nella Sanità Pubblica alla Federico II, referente del modello federiciano per la Pet therapy e delegata Crui (Conferenza dei Rettori e delle Università Italiane) al Ministero per gli interventi assistiti dagli animali. Un successo che conferma non solo il livello qualitativo del master ma anche un interesse da parte degli studenti, e si avvia alla terza edizione. Promosso dal Dipartimento di Medicina veterinaria e dell'Università Federico II, il master punta l’obiettivo su una nuova terapia che possa integrare quelle tradizionali per essere impiegata su pazienti affetti da differenti patologie. Inoltre vuole fornire agli studenti una preparazione di tipo interdisciplinare in grado di assicurare l'inserimento nel mondo del lavoro delle figure professionali. Il bando scadrà l’8 gennaio, il corso durerà 12 mesi più 3 di tirocinio per 60 crediti formativi. Alle lezioni potranno accedere 20 studenti selezionati. Info al link
Sabato 23 Dicembre 2017, 12:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP