Lo zoo trasferisce la sua migliore amica, l'orsa polare muore dalla disperazione

Szenja, l'orso polare morto allo zoo di San Diego
Ancora un altro animale innocente è morto prima del tempo pur essendo tenuto in cattività nel parco SeaWorld di San Diego.
Szenja, un orso polare femmina di 21 anni nata in uno zoo tedesco, è morta improvvisamente nel suo habitat lo scorso martedì, dopo aver passato gli ultimi vent'anni nel parco di San Diego insieme alla sua migliore amica, Snowflake.  
Nonostante una petizione per tenere insieme i due orsi polari, qualche motivazione monetaria ha fatto sì che SeaWorld scegliesse di spedire Snowflake allo zoo di Pittsburgh.

Snowflake è stata trasferita alla fine di febbraio, e da allora i custodi hanno notato una perdita di appetito e di energia da parte di Szenja.
 

In genere gli orsi polari hanno un'aspettativa di vita di 25-30 anni. ​Tracy Remain,  vice presidente esecutivo PETA, ha detto alla NBC: "Dopo aver perso la sua migliore amica, spedita allo zoo di Pittsburgh per allattare cuccioli di orsi polari, Szenja ha fatto quello che chiunque avrebbe fatto quando perde ogni speranza: si è arresa. Questo dovrebbe costituire un campanello d'allarme per SeaWorld: stop alla riproduzione di animali, al loro trasferimento e in generale alle esposizioni di animali. Che possano vivere nei loro santuari".
Mercoledì 19 Aprile 2017, 20:12 - Ultimo aggiornamento: 24-04-2017 15:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-04-20 08:34:09
L unica cosa accettabile sono gli animali messi nelle riserve naturali xche malati o abbandonati da cuccioli e poi reintrodotti nel loro ambiente.tutto il resto è solo tortura,gli zoo sono vergognosi.frutto della prepotenza e della crudeltà dell' uomo

QUICKMAP