L'orsetto scala la parete innevata, la vera storia del video è più drammatica di quanto pensi (e ti farà sentire in colpa per averlo guardato)

L'orsetto scala la parete innevata, la vera storia del video è più drammatica di quanto pensi (e ti farà sentire in colpa per averlo guardato)
ARTICOLI CORRELATI
di Alessia Strinati

Il video del cucciolo di orso che scala una parete nevosa scoscesa cercando di stare dietro alla mamma è diventato virale, ma non tutti sanno cosa si cela dietro le immagini tanto commentate. Indubbiamente quella del cucciolo è una prova di tenacia e di forza, ma l'atteggiamento della mamma non è crudele così come emerge dai frame, ma conseguenza di uno stato di agitazione causato, nemmeno a dirlo, dall'uomo.



Il video, infatti, è stato ripreso da un drone che ha, secondo gli esperti, infastidito e preoccupato mamma orsa, la quale non si sarebbe mai spinta lungo un pendio tanto ripido con a seguito il cucciolo così piccolo. Nelle immagini l'adulta si volta più volte verso il dispositivo che, incurante del pericolo in cui stava mettendo enrambi, continua a riprendere. Quando il cucciolo sembra avercela fatta il drone si avvicina alla mamma, la quale, sentendosi minacciata, allontana il suo piccolo per difesa. Nessuna prova di forza quindi, nessuna natura crudele, solo lo spavento di una madre e il terrore che potesse essere fatto del male al suo figlioletto da un oggetto sconosciuto e ai suoi occhi minaccioso.

Sicuramente i droni sono strumenti utilissimi a studiare il cmportamento degli animali, ma bisogna anche saper rispettarli nel loro ambiante naturale. Del filmato non è noto l'autore, si sa solo che viene dalla Russia. Fortunatamente in questo caso non ci sono state conseguenze: il cucciolo è riuscito a mettersi in salvo e a scappare con la sua mamma, ma non sempre ci si può affidare alla fortuna. 
Mercoledì 7 Novembre 2018, 14:23 - Ultimo aggiornamento: 07-11-2018 14:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP