Pavia, muore e lascia un milione di euro ai suoi cani Piccola e Jack

di Regina Picozzi

Un ricco ottantenne residente in provincia di Pavia ha lasciato la propria eredità, pari a un milione ai suoi due cagnolini Piccola e Jack, e a due associazioni che si occupano di animali abbandonati.

Prima di morire, non avendo famiglia, l’anziano signore ha predisposto che tutti i suoi averi (titoli azionari, denaro e la sua abitazione del valore complessivo di quasi 900 mila euro) venissero destinati a chi avrebbe saputo curarsi dei cani e gatti meno fortunati, oltre che alla sua meticcia e al suo cocker, che sono stati affidati a un vicino di casa insieme con la somma di 20 mila euro per potersene occupare.

L’avvocato Francesca Zambonin, che ha eseguito le volontà testamentarie, ha scelto di non rivelare il nome del donatore né quello delle due associazioni beneficiarie del lascito. «Non avendo eredi diretti, né moglie e figli, ha voluto premiare i suoi compagni di vita».
Mercoledì 17 Gennaio 2018, 19:35 - Ultimo aggiornamento: 17-01-2018 20:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP