Emergenza gatti randagi tra le tombe di Torre del Greco: «Aiutiamoli, servono cibo e coperte»

di Francesca Raspavolo

TORRE DEL GRECO - Due, forse tre colonie feline tra le tombe, con gatte incinte pronte a partorire nuove cucciolate e tanti piccoli che necessitano di cibo, acqua e cure veterinarie. Accade al cimitero di Torre del Greco, abitato da sempre da gatti e cani randagi: la situazione si sta facendo critica, gli animali si stanno moltiplicando e i soli sforzi dei volontari non bastano più per garantire assistenza ai randagi. «È sempre piu critica la situazione della colonia felina del cimitero - racconta Anna, una delle tante donne che accudisce i felini del camposanto - Le sterilizzazioni sono bloccate, non c'è nessuno aiuto e queste povere creature sono affamate: servono pappe e volontari per iniziare il programma delle sterilizzazioni».

Almeno 20 i gatti che vivono tra le tombe, ma il numero è in costante crescita. I volontari lanciano un appello alle istituzioni: «Aiutateci ad accudirli: abbiamo bisogno di cibo, medicine, assistenza veterinaria ma soprattutto sterilizzazioni. Soltanto così potremmo riuscire a fermare la piaga del randagismo». Per aiutarli si può  donare cibo e e cucce: «Chiunque volesse dare aiuto può consegnare a me la donazione presso l’ambulatorio veterinario BeethovenVet di Via Nazionale, 541 Torre del Greco. Ogni piccolo contributo può essere prezioso».
Giovedì 10 Gennaio 2019, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP