Campagna natalizia di adozione consapevole: gli animalisti in piazza

di Titti Esposito

Adottare un randagio. Regalarlo per Natale. Imparare a vivere con lui, senza restituirlo al mittente appena finite le feste o peggio ancora abbandonandolo per strada al primo fastidio.

Stamattina dalle 10 alle 13, in villa comunale a Castellammare, nei pressi della Cassarmonica la campagna "Sos abbandono e adozioni consapevoli".

Un'attività che da anni vede scendere in piazza gli animalisti dell'Adda, per cercare di sensibilizzare al salvataggio dei cuccioli o cani più anziani che vivono senza una casa, facendoli conoscere e perchè no adottare da famiglie e giovani.

Lo ripete come una cantilena Rosaria Boccaccini, che da sempre con la sua associazione è un baluardo sul territorio della provincia a sud di Napoli, occupandosi e preoccupandosi di centinaia di cani ogni anno.

«Distribuiremo materiale informativo sulle problematiche della civile convivenza uomo-animale-natura-spiega la guardia zoofila- e quel che dice la legislazione vigente in tema di randagismo. Purtroppo un fenomeno che ci riguarda da vicino e che non si risolve con le staffette a largo raggio o le adozioni della speranza lontane dalla Campania. Noi non ci crediamo. Crediamo piuttosto - ha concluso la Boccaccini - all'adozione a chilometro zero, all'educazione verso tutte le forme di vita, animali compresi, al far comprendere ad adulti e bambini che i nostri amici a quattro zampe non sono giocattoli, oggetti da usare e di cui disfarsi per futili motivi, ma essere viventi che meritano rispetto e amore 365 giorni all'anno». 

 
Domenica 17 Dicembre 2017, 13:02 - Ultimo aggiornamento: 17-12-2017 13:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP