Attaccato da una squalo mentre nuota, 18enne muore dissanguato

di Alessia Strinati

Un attacco insolito, ma fatale purtroppo. Un giovane di 18 anni, Jose Ernestor da Silva, è stato morso da uno squalo mentre era nelle acque della spiaggia di Piedade vicino a Recife, sulla costa nord-orientale del Brasile. Il ragazzo è stato attaccato nella zona inguinale dall'animale che nella furia lo ha evirato.




L'aggressione è avvenuta sotto gli occhi dei bagnanti impotenti che hanno immediatamente allertato i bagnini. Il personale della spiaggia è subito intervenuto per salvarlo, sono riusciti a farlo uscire dall'acqua e a metterlo in una barella per trasportarlo il più velocemente possibile in ospedale. Il 18enne ha perso subito molto sangue e le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi.

In spiaggia era stata lanciata l'allerta per la presenza di squali, tanto che i bagnini avevano richiamato poco prima dell'aggressione Jose, invitandolo a non indugiare troppo in acqua. La disobbedienza è stata fatale: nonostante il pronto intervento il ragazzo ha perso troppo sangue ed è morto poco dopo. In ospedale i medici gli hanno amputato una gamba e hanno provato a riattaccare i suoi genitali, l'emorragia però è stata inarrestabile e non è stato possibile salvarlo.

Secondo quanto riporta il Sun, nonostante il divieto di balneazione, Jose stava nuotando con il fratello e altri amici in acque profonde. I ragazzi che si trovavano con lui, fortunatamente, non sono stati aggrediti dall'animale ma resteranno segnati per tutta la vita da quello che hanno visto. 
 
Mercoledì 6 Giugno 2018, 16:17 - Ultimo aggiornamento: 06-06-2018 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP