Palermo, asino utilizzato per il trasporto dei rifiuti stramazza a terra: insorgono gli animalisti

ARTICOLI CORRELATI
Protestano gli animalisti a Castelbuono, in provincia di Palermo, dove un asino, utilizzato come mezzo per la raccolta differenziata dei rifiuti, è caduto per il carico eccessivo. 

A rendere pubblica la notizia è stato Enrico Rizzi, presidente nazionale di NOITA, Nucleo Operativo Italiano Tutela Animali, che ha pubblicato su Facebook alcune foto, tra cui quella dell'asinello a terra sotto il peso del carico, «evidentemente vittima di violenza».
 

C'è anche chi ha scritto una lettera a Mario Cicero, primo cittadino del comune siciliano: «Al di là del metodo assolutamente ridicolo, perché forse ha dimenticato che il medioevo è passato già da un bel po', mi chiedo come possa permettere che un asinello stramazzi a terra come se nulla fosse, senza che venga preso alcun provvedimento». Per poi minacciare «inviterò i miei conoscenti a non mettere più piede nel suo comune finché questa crudeltà venga abolita per sempre».

Gli animalisti promettono battaglia, e chiedono di far luce sull'accaduto: «Ho chiesto al dirigente dell'assessorato della Regione Sicilia con competenza alla tutela degli animali per informarlo. Anche lui mi ha garantito un intervento nel giro di 48 ore» - scrive in un comunicato Rizzi - Denunceremo i responsabili e li porteremo in tribunale, dopo aver richiesto il sequestro dell'asino. Nel terzo millennio, dove si progettano le auto volanti, è inaccettabile uno sfruttamento così indegno di un essere vivente».
Sabato 2 Settembre 2017, 15:28 - Ultimo aggiornamento: 03-09-2017 14:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP