Roma, giovane seminarista "Legionario" trovato morto in convento: ipotesi malore

di Marco Carta

0
  • 110
Verrà restituita a breve ai familiari la salma di Anthony Freeman, il seminarista 29enne originario degli Stati Uniti dell'Ordine dei Legionari di Cristo trovato morto a Roma nel pomeriggio del 2 aprile scorso nella sua stanza dell'istituto. La scelta di dare il via libera alla restituzione del corpo del giovane fa propendere per l'ipotesi che a stroncare la vita del religioso siano state cause naturali, ma l'esame autoptico, svolto oggi presso l'istituto di medicina legale del policlinico Gemelli, su disposizione del pm Nadia Plastina, proseguirà con una serie di ulteriori accertamenti che punteranno a chiarire l'ora del decesso.

In base a quanto ricostruito dagli inquirenti, Freeman in passato non aveva mai avuto ricoveri per problemi di salute. Anche a Roma conduceva una vita in cui la pratica sportiva era spesso presente e rappresentava una delle sue principali attività di svago. Chi indaga ha cercato di ricostruire nei dettagli le sue ultime ore di vita. L'uomo aveva trascorso la domenica di Pasqua insieme ad altri seminaristi, poi, in serata, la decisione di tornare nel proprio alloggio. Il suo corpo è stato trovato privo di vita nel pomeriggio del lunedì dell'Angelo da alcuni suoi compagni di seminario.

Il giovane americano giaceva nel suo letto: sul suo corpo non sono state individuate ferite o segni sospetti. Secondo i primi accertamenti degli inquirenti, che nei prossimi giorni ascolteranno una serie di testimoni, la morte sarebbe avvenuta circa 12 ore prima del ritrovamento della salma. Ad insospettire chi indaga le condizioni del cadavere che sembravano non compatibili con l'orario presunto del decesso. Una decomposizione che però potrebbe essere dovuta anche alle condizioni ambientali dell'alloggio dove Freeman viveva. Al momento però tutto fa supporre che il seminarista sia morto a causa di un malore.


 
Mercoledì 4 Aprile 2018, 00:14 - Ultimo aggiornamento: 05-04-2018 15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP