Il cardinale Parolin: «Ius soli, bene lo stop, il Paese è già lacerato»

Parolin (ansa)
ARTICOLI CORRELATI
1
  • 482
Mentre a Pratica di Mare atterravano con un volo militare i primi 160 migranti provenienti dalla Libia grazie all’Intesa fra Italia, Onu e Cei che ha permesso per la prima volta un corridoio umanitario libico verso l’Europa, e mentre in Parlamento echeggiavano gli ultimi accesi appelli pro Ius soli, il cardinale Pietro Parolin, al Ceis per la messa natalizia (presente il Sindaco Virginia Raggi), commentava con una buona dose di concretezza lo stop di una delle leggi più care al mondo cattolico. Deluso? «Si pensava...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 23 Dicembre 2017, 00:00 - Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre, 22:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-23 23:59:11
Parolin, magari veneto leghista!

QUICKMAP