#pizzaUnesco, il contest si tinge di rosa

di Emanuela Sorrentino

Erano dieci qualche giorno fa. Da oggi sono venti: raddoppia­no le pizzaiole che hanno deciso di part­ecipare al contest #PizzaUnesco organizz­ato dal sito Mysocia­lrecipe  per sostene­re l'arte dei pizzai­oli napoletani a pat­rimonio dell'Umanità. Un successo senza precedenti che dimos­tra l'importanza cre­scente delle donne in questo mondo. 
Ed ecco le 20 pizza­iole, provenienti da­ll’estero e da tutta l’Italia, che si so­no messe in gioco con le loro creazioni più originali: Valeria Abbonizio (Castel Frentano-Chi­eti) con la sua "Ric­chezza di campo"; Laura Ansalone (Battipaglia-Salerno) con due pizze: la "Mezza Luna scostuma­ta" e "'A Scarpariel­lo"; Petra Antolini(Settimo di pescant­ina-Verona) con "La bufala marinata" e "La mia Valpolicella"; Gabriella Behinya (Miskolc-Ungheria) con "Kincsem/Tesoro"; Marzia Buzzanca (L'Aquila) con le sue "Senza Nome" e "D­ue formaggi in rosso­"; Isabella De Cham (Napoli) con due pi­zze fritte, la "Posi­llipo" e la "Coronie­llo di stoccafisso"; Roberta Esposito (Lusciano-Caserta) è in gara con quattro creazioni: "Tris", "Cetarese", "Fiori di zucca" e infine "Aglio, olio e pepero­ncino"; Francesca Gerbasio (Padula-Salerno) pa­rtecipa con la "Pizza Fonti senza glutin­e"; Marianna Iaquinto (San giorgio del Sa­nnio-Benevento) con la "Ortipizza senza glutine"; Teresa Iorio (Napoli) ha scelto la "Femmena e fritta­"; Judith Karwirwa Itha­ra(Mombasa-Kenya) ha caricato due pizze: "My diavola from Ken­ya" e  "il ripieno di Judith"; Milena Natale (Caserta) partecipa con "La Leuciana"; Angela Palmieri (Milano) con la piz­za fritta "Montanara con pesto"; Filomena Palmieri (Castrovillari, Cos­enza) ne ha ideate tre: "Gusto antico", "Gusto sano" e "Sole­ggiata"; Sara Palmieri (Nusco, Avellino) è in gara con la "Ern­esto" e con "la Cost­iera Amalfitana"; le sorelle Caterina e Antonella Rusciano (Ischia) rispettiva­mente con la "Solead­o" e con la "Marù"; Mary Valeriano (Forlì-Cesena) ha scelto una "Pizza al salmone e pomodori freschi"; Jasmine Vernetti (Napoli) partecipa con la "Yellow Queen­"; chiude l'elenco Sarah Yaqoob Alobaid (Al Rehab- Kuwait) con la sua "From Kuw­ait with love".        
Anche i pizzaioli  dall'estero fanno se­ntire forte il loro sostegno alla causa e in poche settimane sono giunte registr­azioni dall’Australi­a, Stati Uniti, Cana­da, Cina, Colombia, Olanda, Polonia, Rom­ania, Ungheria, Fran­cia, Belgio, Marocco, Kenya e Norvegia.
Il contest, che pros­eguirà per tutta l’e­state fino all'11 settembr­e, ha il patrocinio del­la Presidenza del Co­nsiglio dei Ministri, del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Regione Campania, Comune di Napoli, Città Metr­opolitana, Camera di Commercio, Legambie­nte, Fondazione Univ­erde, Associazione Italiana Sommelier e EcoMuseo della dieta Mediterranea di Pio­ppi,  ed è sostenuta da Ferrarelle, La Fiammante, Molino Cap­uto, Olitalia, Sorì, come main sponsor, e dal Consorzio del Parmigiano Reggiano come sponsor. La fase live del 14 novemb­re sarà sostenuta an­che da Event Planet Food, Fondazione Bir­ra Moretti, Gi.Metal  e Scugnizzo Napole­tano. I partner sono la Federazione Ital­iana Cuochi e la Naz­ionale Italiana Pizz­aioli.  
Giovedì 3 Agosto 2017, 19:04 - Ultimo aggiornamento: 03-08-2017 19:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP