Sessanta candeline per «Don Salvatore»

Sessanta candeline per «Don Salvatore»
di Salvio Parisi

Davanti al mare della Riviera con la vista sulla collina di Posillipo fino al Castel dell'Ovo e al Vesuvio si staglia inossidabile nel tempo una delle attività più storiche della nostra città: è «Don Salvatore alla Riviera» in piazza della Repubblica. Da poco questa celebre trattoria ha festeggiato ben sessant'anni e la famiglia Jossa, che fa capo al mitico Salvatore, ha voluto brindare con gli amici di sempre e i clienti più affezionati.
 
 


Un primato di accoglienza, longevità e cordialità, scandito da una cena con le pietanze della tradizione partenopea, i più tipici vini campani (manco a dirlo) e il buonumore dell'incursioni canore e teatrali di Nando de Renà, il più spassoso sosia-imitatore del "re dei sorcini".A gremire gli interni e la sala al piano superiore, memorabile per le frequentazioni di artisti e celebrità nel corso degli anni, c'erano davvero tutti coi calici sù a cantare gli auguri: Pasquale Visconti, Angelo Mastro, Sergio Visconti, Carlo Esposito, Ermanno Salerno, Rosario Orlando, Imma Sarnacchiaro, Mario Vezza, Francesco Cedrangolo, Sabina Narducci, Paolo e Riccardo Savarese, Vincenzo Michelini, Antonio Leone, Carlo Di Nunzio, Francesca e Rossella Frendo, Lucio D'Esposito, Roberto Martina, Anna Ziccardi, Luigi De Martinis, Carla Travierso, Marco Grillo, Giuseppe Picone e Christian Donvito.
Venerdì 9 Marzo 2018, 19:27 - Ultimo aggiornamento: 09-03-2018 19:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP