Da Servillo a Scianèl, aperitivo con ​gli artisti nella «Sala Assoli»

di Cristina Cennamo

Oltre cinquecento invitati hanno trasformato Vico Lungo Teatro Nuovo in una vera e propria rambla partenopea, rispondendo con entusiasmo all’invito di Igina Di Napoli, Giovanni Petrone ed Enzo Moscato. Lo staff di Casa del Contemporaneo, che ha organizzato alla Sala Assoli un party di apertura della stagione teatrale 2018-2019, hanno accolto infatti i loro ospiti con un aperitivo a base di prosecco, vini locali, taralli e la musica dei Taraf de Funicolar, il trio composto da Osvaldo Costabile, Riccardo Marconi e Cristiano Della Monica che ha proposto un mix di musica irlandese, suoni dei Balcani e jazz del primo ‘900.
 
 

Un format ben congegnato e sicuramente allegro, che com’era prevedibile ha attirato e coinvolto tanti addetti ai lavori e nomi noti dello spettacolo: da Mario Martone, arrivato come si suol dire around midnight, a Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Cristina Donadio, Tonino Taiuti, Fabio Cocifoglia ed Alfonso Postiglione, Rosario Sparno e Pino Carbone, i galleristi Eduardo Cicelyn e Peppe Morra, i registi della “Gatta Cenerentola” Dario Sansone ed Alessandro Rak e tanti altri tra cui Andrea Renzi, Gabriella Stazio, Giogiò Franchini, Gino Aveta, Rachele Furfaro, Mimmo ed Angela Jodice, Pasquale Marrazzo, Maria D’Ambrosio ed Eugenio Capozzi, Lara Sansone, Gigio Morra, Daghi Rondanini, Lino Fiorito e Angelo Curti, Angelo Montella, Cesare Accetta, Patrizia Imperato, Mario Coppeto, Angela Coppola, Carmela Moccia, Carla Cedrangolo, Angela Candela.
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 13:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP