A San Teodoro sfila il Settecento Napoletano

A San Teodoro sfila il Settecento Napoletano
di Salvio Parisi

«Noblesse oblige: l’abito settecentesco». Recitava così l'invito di Travelers&theCity al “Gran Ballo Settecentesco Napoletano” organizzato a Palazzo Caracciolo di San Teodoro per 500 invitati rigorosamente in costume d'epoca.
Seconda spettacolare edizione per un atteso appuntamento, ideato da VisitNaples, il giovane portale di promozione turistica e culturale della nostra città.
 
 

Una sontuosa parata in costume da piazza dei Martiri fino all'ingresso a palazzo sulla Riviera di Chiaia: dapprima accolti dai maggiordomi e accompagnati in salotto per un brindisi di benvenuto, gli invitati hanno degustato specialità della tradizione partenopea più storica: il sartù di Re Ferdinando IV, le polpette al ragù dei feudi napoletani e il babà della Regina.

Con tema "L'arrivo di Goethe a Napoli" sono stati rappresentati momenti teatrali di rivisitazione storica del suo soggiorno in città, accompagnati da musica e balli prima con la musica barocca e rococò dell'associazione musicale Amici del '700 Napoletano, diretta dal Maestro Marco Traverso, e poi con la dance contemporanea, mixata da Fabio Coscia dj.

Per tutta notte una sfilata opulenta e sfarzosa di pizzi, trine, merletti e parrucconi bianchi per gli aristocratici ospiti alla corte di Carlo di Borbone nella festa mascherata più chiacchierata e ambita in città.

 
Martedì 13 Febbraio 2018, 12:36 - Ultimo aggiornamento: 13-02-2018 12:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP