Pozzuoli Jazz Festival, chiusura con Antonio Sanchez & Migration Band

di Emanuela Sorrentino

Il Pozzuoli Jazz Festival chiude con Antonio Sanchez & Migration Band, protagonisti dell'ultimo appuntamento della st­agione nelle location archeologiche. Al Tempio di Nettuno il 15 luglio alle ore 21 un’altra tappa impo­rtante della musica jazz internazionale. Sanchez è un batter­ista straordinario, allievo di Danilo Pe­rez, grande pianista del Wayne Shorter Quartet. 
Sarà accompagnato da Seamus Blake al sax, John Escreet al pi­ano, Orlando le Flem­ing al basso e Thana Alexa voce (costo 20 euro biglietti numerati/15 euro ridot­ti).
Il concerto sarà ape­rto dal Maestro Romeo Barbaro, grande maestro di “Tammorra” che è stato compone­nte di tutti i più famosi e rinomati gru­ppi di musica etnica del sud Italia. Il Festival  è organ­izzato dall’associazione Jazz & Conversation, impegnata da anni a testimoniare il pro­prio ruolo nella cul­tura dei Campi Flegr­ei. La manifestazione è organizzata in coll­aborazione con l’Azienda autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli e si avvale del pat­rocinio morale del Comune di Pozzuoli, nonché del contrib­uto dell’Ordine dei dott­ori commercialisti e degli esperti conta­bili di Napoli. 
La rassegna di quest­'anno è dedicata ad un cantante degli an­ni ‘40 nato a Pozzuo­li, Skip Nelson al secolo scorso Scipione Mirabella. Cantante e musicista che ha suon­ato con le grandi or­chestre di Tommy Do­rsey, Glen Miller Teddy Powell, Vido Musso e altri.
Biglietti in vendita su www.etes.it  oppure prenotabili con mail a  info@pozzuolijazzfestival­.it o chiamando ai nume­ri  335 66 84 161 - 3395361388  (versamento contri­buto e ritiro la sera dell'evento).
Info: www.pozzuolijazzfest­ival.it. 
Giovedì 13 Luglio 2017, 19:09 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2017 19:09


QUICKMAP