Facenight: Al Joia la consegna
degli Oscar del by night napoletano

ARTICOLI CORRELATI
di Cristina Cennamo

Musica, cocktail  e creatività all’evento di chiusura della sesta edizione diFacenight 2017, la manifestazione che incorona i migliori e più seguiti professionisti e creativi delle vibranti notti partenopee. Il Gran Galà di premiazione, che si è tenuto, al Joia di Sant’Antimo è stato presentato da Goldie Voice, mattatore e volto noto del by night partenopeo che con la sua professionalità e simpatia ha animato l’evento in compagnia dei premi speciali: Justin Berkmann, Best Dj Story (tra i primi dj inglesi a suonare a Napoli negli anni ‘90); Giovanni Romano, personaggio noto e istituzionale nell’ambito dei service campani, premiato dal testimonial Mario Maisto e Contatto Television con l’autore Nick Paino, come Best Format Tv Nightlife.  Alla riuscita dell’evento hanno contribuito anche Dj Andrea Gambardella, che ha accompagnato musicalmente la cena di Fratelli la Bufala ed ha curato magistralmente la colonna sonora durante la premiazione, infine Pako S e Jg Bros si sono occupati dell’aftershow.


Momento clou dell’evento è stata la proclamazione dei vincitori ufficiali dell’edizione di quest’anno. Incassano gli Oscar della notte per le rispettive categorie: Nabilah (Best Summer Club);  Massimiliano Nisticò (Best Security); All The Clubbers (Best Show Radio); Skull Busted (Best Label); Danilo De Luca (Best Bartender); Vincenzo Cipolletta (Best Dj Old School); Antonio Setola (Best Promoter);  Salvatore Lampitelli (Best Singer); Vincenzo Paccone (Best Flyers); Sara Scarabino (Best Dj Girl); Hipe (Best Club 90); Pier Luigi Scatola (Best Art Director); S’move Revolution (Best Bar Wine Live); Mariangela Iannotta (Best Animation); Mutate (Best Party/Staff); Marco Donzelli  (Best Producer Manager); Joe Pivello (Best Graphic Designer); Michele Scalella (Best Public Relation); Duel (Best Club); Claudio Cerchietto (Best Dj Nightlife); Dario Fresco (Best Ten Vocalist); Jesa (Best Dj Hip Hop- Reggaeton);Antonio Pica (Dj House & Techno)


 «Quando abbiamo ideato Facenight - ha commentato durante l’evento Tommy Totaro, organizzatore e ideatore del premio insieme ad Antonello Fornaro - avevo in testa uno scopo preciso: far conoscere la potenza creativa e la cultura positiva di tutti quelli che animano il mondo dei club e dell’intrattenimento di Napoli e della Campania. Di anno in anno i nostri oscar della notte sono sempre più ricercati e inseguiti dai professionisti della movida. Facenight, tengo a dirlo, è un progetto in continua espansione. Tra le iniziative che hanno consolidato il brand Facenight ci sono senza dubbio il calendario Facenight, ormai diventato un oggetto di culto, e la realizzazione del primo album di figurine del night clubbing made in Naples. Idee originali che sono piaciute al nostro sempre più numeroso pubblico e che - ha concluso Totaro – per la prossima edizione sarà ancora più coinvolto con altre sorprese a cui stiamo già lavorando».
Martedì 24 Ottobre 2017, 12:13 - Ultimo aggiornamento: 24-10-2017 12:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP