DiscoDays, al Palapartenope torna la fiera del disco e della musica

ARTICOLI CORRELATI
di Andrea Ruberto

Giunge alla ventesima edizione DiscoDays, la fiera del disco e della musica. Organizzata nel complesso del Palapartenope, l’iniziativa ospita 50 espositori provenienti da tutt’Italia, oltre 150mila vinili e tante esibizioni dal vivo.
«Già dieci anni fa, quando iniziammo a lavorare a DiscoDays, pensammo che il vinile sarebbe sempre stato un supporto moderno per la musica e non abbiamo mai creduto al suo tramonto - dichiara Nicola Iuppariello, idetore e curatore dell'evento - Oggi la musica si ascolta in streaming, ma DiscoDays c'è ancora e il vinile è vivo più che mai».

Attiva da 10 anni nella promozione della cultura musicale, l'iniziativa propone numerose esposizioni fotografiche. Tra queste «Cover Green», mostra dedicata al 1968 e ai suoi dischi, con tante copertine dell'epoca in esposizione. 
«Nel corso di queste 20 edizioni il vinile si è mostrato sempre più un oggetto dall'enorme fascino e oltre ogni tempo, capace di rappresentare il passato, il presente e anche il futuro della musica - afferma Vincenzo Russo, organizzatore DiscoDays -  Un'appassionata crescita sia del supporto che della della fiera ci ha portati a realizzare «Vinilici» il primo Docufilm interamente italiano sul mondo del vinile, che vedrà la luce nei prossimi mesi».
 
Domenica 13 Maggio 2018, 20:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP