«#Vadovetiportailbacio», viaggio gratis al miglior selfie

di Francesca Cicatelli

Era la fine dell'Ottocento quando con «A kiss in the tunnel» George Albert Smith riprese un bacio in carrozza in un esempio di montaggio di tipo narrativo. Nel 1930 il bacio era censurato al cinema dal Codice Hays: gli attori non si potevano baciare distesi e per non più di tre secondi. Per ovviare al problema nel 1946 Alfred Hitchcock, che all'epoca girava Notorius, chiese a Ingrid Bergman e Cary Grant di baciarsi ripetutamente, interrompendo il bacio ogni 3 secondi o con un dialogo o con un movimento. Ebbene, quel bacio è annoverato tra le scene più sexy del film d'epoca. E poi per fortuna il divieto cadde negli anni Sessanta.

Da allora il bacio e le stazioni sono un andirivieni di storie ed emozioni sui binari. I treni sono confessionali che smistano destini, così per celebrare il legame tra l'amore e l'andare, le partenze e il tornare, Hera, l'evento dedicato al wedding al museo di Pietrarsa dal 7 al 15 ottobre, in collaborazione con Trenitalia, lancia il contest #Vadovetiportailbacio, da oggi e fino al 30 agosto, per celebrare le infinite combinazioni dell'affetto.

In attesa della kermesse il patron Fabio Piantedosi invita ad aprire i cuori per popolare d'amore le stazioni e non solo. Chiunque potrà scattare una foto con dietro un treno anche disegnato a matita ed entrare a far parte di una epica carrellata di baci struggenti in stile «Nuovo Cinema Paradiso».

Da Carol ai capolavori degli anni Venti fino ad arrivare alle sfide dei vip come Michelle Hunziker, che ha lanciato una gara di baci estivi sui social, l'osculo conserva il sapore del contatto che riappacifica il mondo. Hera invita quindi a pubblicare sulla propria pagina Facebook una foto che mostri un bacio tra il partecipante e il partner accanto ad un treno inserendo nel testo del post l'hashtag #heracontest2017 #vadovetiportailbacio, taggando la pagina @Hera a cui inviare la foto anche in messaggio privato. Hera entro il 4 settembre provvederà a pubblicare tutte le immagini ricevute sulla propria pagina personale e il 5 ottobre proclamerà i vincitori.

Coloro che riceveranno il maggior numero di like si aggiudicheranno un viaggio per 2 persone in una capitale europea mentre alla coppia arrivata seconda andrà un voucher doppio per un'esperienza in una masseria con pernottamento in una suite, escursione a cavallo sul Vesuvio, visita guidata agli scavi di Ercolano con lunch box e cene romantiche. Il bacio, il piccolo gesto che spesso cambia la vita, è un gesto che non lascia mai indifferenti. E a quanto pare fa parte di noi fin dalla nascita. Lo stile del bacio nasce nel grembo.

È stato scoperto che il più delle volte si inclina la testa verso destra o almeno, secondo i tedeschi, lo fanno i due terzi delle persone, un gesto che avviene anche all'interno del ventre materno. Il bacio poi rafforza i muscoli: richiede il coordinamento di 146 muscoli tra cui 34 facciali e 112 posturali. Addirittura esiste una scienza: è possibile far carriera nel mondo della filematologia dove si destreggiano gli studiosi del bacio, gli osculologi.
Martedì 8 Agosto 2017, 09:18 - Ultimo aggiornamento: 09-08-2017 12:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP