Un soprano allo Spirito Santo per la festa della Federazione Russa

di Cristina Cennamo

Musica dal vivo in chiesa per il Consolato Russo a Napoli, che ha celebrato la festa nazionale che commemora la costituzione della Federazione Russa (12 maggio 1991) a seguito della caduta dell'Unione Sovietica con un concerto di musica lirica interamente basato su canti e musiche tradizionali russe ospitato dalla Basilica dello Spirito Santo ì
L'evento è stato organizzato dal Consolato Onorario della Federazione Russa in Napoli e ha previsto altresì la partecipazione della Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela in Napoli, Amarilis Gutierrez Graffè, ospite graditissima che non manca mai di onorare della sua presenza gli eventi promossi dagli uffici consolari. Il concerto è stato interamente costituito dalle performance artistiche della soprano Elena Kozina-Claps, cantante lirica formata presso l'Accademia Musicale di Donetsk e della pianista Gabriella Iorio, la quale le ha fatto da accompagnatrice.

I canti intonati dalla Kozina sono stati tutti basati su musiche tradizionali della cultura russa, nate dall'ingegno e dall'estro artistico di musicisti di fama mondiale quali Glinka, Rimsky-Korsakov, Rakhmaninov, Tchajkovskij, Prokof'ev.
​ "La celebrazione di questa festa nazionale, di giovane istituzione - ha sottolineato il Console Onorario in Napoli Vincenzo Schiavo - sottolinea l'importanza della solidarietà, dell'abbattimento delle barriere etniche, razziali e culturali. Quest'oggi, tale solidarietà, che porta a comunanza e a condivisione, ha fatto sì che numerosi persone potessero commemorare le proprie radici, l'appartenenza ad un paese molto lontano, eppure, così vicino".
Lunedì 12 Giugno 2017, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2017 16:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP