Slow Food presenta a Sorrento
l'Atlante gastronomico delle erbe

di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO - Un volume gastronomico per scoprire tutti i segreti delle erbe, dai diversi nomi dialettali alle caratteristiche botaniche ed etnobotaniche, dalla stagionalità e localizzazione della raccolta alle note sensoriali, dalle proprietà nutraceutiche all'uso in cucina che spesso affonda le radici in una tradizione antica: ecco l'Atlante gastronomico delle erbe, edito da Slow Food e curato da Andrea Pieroni, che sarà presentato mercoledì alle 10 nella Sala degli Specchi del Museo Correale di Terranova.

Già Professore di Botanica Alimentare ed Etnobotanica, Pieroni è il rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo nata nel 2004 per volere del fondatore di Slow Food, Carlo Petrini: primo ateneo al mondo basato completamente sullo studio del cibo e di un’agricoltura più rispettosa dell’ambiente, ha l’obiettivo di formare esperti capaci di incidere sui sistemi alimentari e di operare nella valorizzazione del cibo. Sulla base di questa filosofia è stato pensato questo prodotto editoriale, un modo diverso per avvicinare ed aprire ai più un mondo ormai lontano dalle realtà cittadine, quello delle erbe spontanee, molto note ai nostri nonni e legate alle culture locali farmaceutiche e gastronomiche. Un’opportunità per conoscere le erbe, i nomi dialettali, le caratteristiche botaniche, la stagionalità della raccolta e le note sensoriali. Particolare attenzione è rivolta alle loro proprietà nutraceutiche e all’uso gastronomico che ne può essere fatto in cucina. Quest’aspetto spesso affonda le radici nelle antiche usanze culinarie di luoghi e territori diversi, per tale motivo un’appendice è completamente dedicata alle ricette della tradizione italiana e che hanno le erbe tra i principali ingredienti. L’Atlante è arricchito dalle illustrazioni delle singole erbe e dalle fotografie delle ricette raccontate.

L'incontro in programma nel Museo Correale si inserisce in un percorso di collaborazione e approfondimento nato recentemente tra Slow Food e l’Istituto polispecialistico "San Paolo" di Sorrento. Saranno presenti gli studenti, in particolare quelli dell’indirizzo alberghiero, allo scopo di arricchire le loro future professionalità. Questa sarà anche l’occasione per far conoscere loro l’Erbario essiccato di Domenico Coscarelli, conservato nel Museo, notevole studio ottocentesco sulle proprietà mediche delle erbe, come modello per il futuro erbario didattico che saranno chiamati a realizzare con i loro docenti. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione “Amiche del Museo Correale”, l’hotel Parco dei Principi,  il Garden Club Penisola Sorrentina e la libreria Tasso di Sorrento.
 
Lunedì 16 Aprile 2018, 18:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP