«Scetammece days» nella villa Ciaurro a Marano

di Melina Chiapparino

Si chiama "365 Scetammece days" ed è la prima edizione dell’evento cittadino che si svolgerà per l’intera giornata di oggi nella villa comunale del Ciaurro, a Marano. L’iniziativa con ingresso gratuito e la partecipazione di numerosi artisti e musicisti, è nata dalla collaborazione tra istituzioni locali, scuole, comitati cittadini e parrocchie per sensibilizzare grandi e piccini sui temi della responsabilità nei confronti del proprio territorio. «L’obiettivo – spiegano i comitati – è quello di risvegliare le coscienze cittadine della città di Marano di Napoli, per promuovere un atteggiamento attivo nei confronti del nostro territorio dove bisogna agire uniti e non lamentarsi».

La kermesse prevede molti momenti musicali e angoli ludici per i più piccini ma anche momenti di confronto, grazie agli interventi di Anna Magri, mamma della terra dei fuochi e Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, la testimonianza di una vittima di mafia e il racconto dell'impegno e delle attività della cooperativa sociale "La Paranza". Ad allietare la manifestazione contribuiranno i ragazzi delle scuole di Marano con performance ad hoc ne tra gli artisti che hanno aderito a titolo gratuito ci saranno: i Sud 58, Ivan Granatino, Massimiliano Gallo, Monica Sarnelli, Dino Piacenti, Mariano Bruno, Peppe Iodice, Peppe Lavorano, Tony Figo. 
Domenica 8 Ottobre 2017, 13:23 - Ultimo aggiornamento: 08-10-2017 13:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP