Marco Manetti incontra gli studenti della Federico II negli spazi del Cohousing Cinema

Nell’ambito della X edizione del “Galà del Cinema e della Fiction in Campania”, al Cohousing Cinema Napoli  il regista Marco Manetti ha incontrato gli studenti del Corso di management Strategico e Marketing nel settore turistico dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.  Il regista del pluripremiato “Ammore e malavita” ha parlato dell’incredibile incremento delle presenze turistiche in città ed in particolare del contributo dato dal cinema e dalla televisione alla diffusione e promozione dell’immagine della città. 

Una nuova iniziativa – dopo il workshop svoltosi il 9 ottobre con i registi Alessandro D’Alatri e Marino Guarnieri sempre nell’ambito del Galà -  presso lo spazio diPalazzo Cavalcanti voluto dall’Assessorato alla cultura e al turismo del Comune  con l'obiettivo di incoraggiare la scelta della città di Napoli come location  per la realizzazione di prodotti dell’audiovisivo, sfruttando la nota efficacia ed economicità delle strategie di location placement come strumento di marketing territoriale. 

Il “Cohousing Cinema Napoli” rappresenta, infatti, un punto di riferimento per gli operatori del settore, in cui si offrono strumenti concreti alle produzioni durante il periodo di preparazione e ripresa, contribuendo al contempo alla formazione di una nuova leva di addetti alla produzione audiovisiva (anche con finalità di inclusione sociale e sviluppo culturale) ed alla crescita delle professionalità locali.Dall’inaugurazione ad oggi, il Cohousing ha ospitato gli uffici di Cattleya, Clemart e Wildside. Inoltre si sono tenuti i casting del prossimo film di Claudio Giovannesi per Palomar, ma anche di giovani produttori emergenti come i napoletani Barrus ed Anemone.
Giovedì 11 Ottobre 2018, 12:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP