Napoli incontra il Tibet, ultima tappa al Pan

di Benedetta Palmieri

Sarà possibile ancora per questa domenica 12 fare un breve viaggio attraverso il Tibet e la sua cultura. Un viaggio iniziato ieri al Pan, dove si conclude questa mattina con un incontro dedicato a alcune pratiche indirizzate alla cura e al miglioramento del benessere personale.

La due giorni di “dialoghi, testimonianze, attività interattive col pubblico” si intitola “Napoli incontra il Tibet” e si pone l’obiettivo di uno scambio, una riflessione congiunta, l’integrazione tra culture. E se ieri pomeriggio ci si è seduti alla tavola rotonda “di confronto tra la città e la cultura himalayana” e si sono potuti vedere filmati sulle condizioni di vita odierne in Tibet, oggi la mattinata sarà dedicata, come si diceva, alle pratiche volte al benessere di spirito e corpo.
L’appuntamento è alle 10.30 nella sala Di Stefano del Pan (al terzo piano di via dei Mille 60; l’ingresso è gratuito, ma bisogna informarsi e/o prenotarsi ai numeri 348/260972 e 392/1795526), con “Yantra Yoga e meditazione, pratiche che aiutano a migliorare la condizione dell’individuo”: a coordinare le attività e guidare i partecipanti, ci saranno gli istruttori della International Dzogchen Community, che illustreranno significati e modi della disciplina. Lo Yantra Yoga, o Yoga del movimento, ha origini tibetane appunto, e è basato sul testo dell’VIII secolo “L’unione del sole e della luna”; si sviluppa in movimenti strettamente connessi con il respiro e con il suo controllo, e naturalmente con la coscienza di sé e del proprio corpo.

Fa parte dell’organizzazione della manifestazione la Ong “Asia Onlus”, fondata nel 1985 dal maestro Chogyal Namkhai Norbu, e impegnata in un lavoro di tutela della lingua e della cultura del popolo tibetano. 
Domenica 12 Novembre 2017, 15:21 - Ultimo aggiornamento: 12-11-2017 15:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP