Con il Gran Galà l'Unitalsi si apre
alla città per raccontare le sue attività

ARTICOLI CORRELATI
Giovedì, alle 20.30, presso Villa Doria d'Angri, in via Petrarca, si terrà il Gran Galà dell'UNITALSI Napoli, una serata speciale in cui l'associazione racconterà alla società civile del capoluogo campano le sue attività a favore delle persone ammalate e disabili della città.

Ogni anno, infatti, l'UNITALSI Napoli, che conta oltre 5mila iscritti, organizza diversi pellegrinaggi verso Lourdes oltre a moltissime altre iniziative di solidarietà per sostenere e accompagnare le persone che hanno bisogno anche nella loro vita quotidiana, aiutandole ad affrontare i problemi di ogni giorno, come muoversi per la città o recarsi a svolgere una visita medica, ma anche offrendo loro occasioni di svago e divertimento.
 

Il Gran Galà verrà condotto da Claudia Marra, inviata del programma RAI "I Fatti Vostri", e dall'attore Mario Porfito e vedrà la partecipazione di oltre 300 ospiti, tra cui il fotoreporter Antonio Gibotta, pluripremiato per il suo reportage "Il viaggio di un pellegrino" realizzato a bordo di un treno UNITALSI, Carla Caiazzo, la giovane data alle fiamme dal suo ex fidanzato e Arturo Puoti, il diciassettenne colpito con 15 coltellate da 4 minorenni lo scorso dicembre, che sarà accompagnato anche dalla mamma, la prof.ssa Maria Luisa Iavarone.

Il programma della serata prevede alle 20.30 la cena-spettacolo, poi il collegamento con il dott. Sandro De Franciscis, presidente del Bureau des Constatations Médicales de Lourdes, e a seguire il dj set con Marcantonio DJ. Tante anche le personalità che hanno contribuito alla promozione dell'evento attraverso dei videomessaggi che sono stati pubblicati sulla pagina Facebook dell'UNTALSI Napoli: gli attori Patrizio Rispo, Biagio Izzo e Davide Devenuto, i cantanti Andrea Sannino e Monica Sarnelli, le inviate RAI Laura e Silvia Squizzato e Mary Segnery, e lo sportivo Massimiliano Rosolino. Hanno aderito i Notai italiani cattolici e l’Ordine dei Farmacisti.

"Questa serata – spiega Renato Carraturo, presidente della sottosezione UNITALSI Napoli – nasce per far conoscere a un numero ancora maggiore di persone le tante attività della nostra associazione e per raccogliere fondi così da permettere a tanti ammalati e disabili di poter vivere l'esperienza del pellegrinaggio a Lourdes con l'UNITALSI. Un'esperienza che significa preghiera, amore, condivisione ma anche sorriso, divertimento e spensieratezza. Un'occasione unica, insomma, per allargare il cuore e riempire la propria vita".
 
Lunedì 9 Luglio 2018, 18:03 - Ultimo aggiornamento: 09-07-2018 18:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP