Il parco marino di Massa Lubrense fotografato dai migliori esperti del settore subacqueo

Iups, parco marino, massa lubrense
di Antonella Ambrosio

Lo scoglio del Vervece, l’isolotto di Vetara e Punta Campanella l'ineguagliabile baia di Puolo, le meraviglie custodite in fondo al mar tra banchi di pesce di passo (tonni, ricciole e barracuda mediterranei), un caleidoscopio coralligeno tra i più ricchi, le sfumature dell'acqua e la sensazione di immortalare l'intensa attività fluttuante del mare. I tesori del parco marino di Massa Lubrense, dal 14 fino al 16 luglio, saranno al centro dell'obiettivo dei migliori fotografi subacquei italiani. Le acque, su cui campeggia la bandiera blu di Legambiente, diventeranno per tre giorni protagoniste dell'incontro organizzato dalla IUPS, l’associazione italiana nata con l’obiettivo di stimolare la cultura della fotografia subacquea e di diffondere una maggiore conoscenza della biodiversità marina. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti che la IUPS organizzerà su tutto il territorio nazionale. I maggiori esperti del settore si incontreranno nel porticciolo di Marina della Lobra per confrontarsi sulle tecniche della fotografia sott’acqua condividendo esperienze e racconti. La pratica si terrà con un’immersione nei punti più belli del Parco Marino, come lo scoglio del Vervece, l’isolotto di Vetara e Punta Campanella, e con un diving notturno nella splendida baia di Puolo. 
Dove: Punta Campanella Diving Center, via Fontanella, Marina della Lobra 
Quando: 14 – 16 luglio, ore 9.00 
Info: 338.3158841 
Giovedì 13 Luglio 2017, 23:03 - Ultimo aggiornamento: 13-07-2017 23:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP