Il Bosco in Rosa: donne di corsa nell'incanto di Capodimonte

Il Bosco in Rosa
di Diego Scarpitti

All runners are beautiful. Si tinge di rosa il Bosco di Capodimonte. Protagoniste le donne podiste in una gara/camminata non competitiva di 5 km. Iscrizione gratuita per agevolare partecipazione e coinvolgimento. Nello splendido polmone verde, uno dei più grandi e belli d’Italia, progettato nel 1734 dall’architetto Ferdinando Sanfelice, saranno in cinquecento al via sabato 13 ottobre alle ore 16. L’iniziativa, che intende coniugare benessere e cultura, è stata organizzata da Napoli Running in sinergia con Sylvain Bellenger, direttore del Real Bosco di Capodimonte, al fianco dell’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus. «Il Bosco in Rosa» si avvale della collaborazione tecnica dell'associazione «La corsa - Atletica per passione» e nasce con l'obiettivo manifesto di avvicinare tutte le donne allo sport.

«L'invito è rivolto a donne e bambini», sottolinea Carlo Capalbo, presidente della Napoli Running. «Ben si presta a tale evento il Real Bosco di Capodimonte, perché offre uno scenario straordinario, adatto per praticare ogni tipo di attività sportiva», afferma il francese Bellenger. «Sarà una giornata di festa e l'occasione per scoprire la bellezza e la ricchezza botanica del nostro bosco e tutte le opportunità insite nel nostro campus culturale», tiene a precisare il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte.
 
 

«Siamo lieti di condividere e promuovere Il Bosco in Rosa, poichè la salute di tutta la famiglia passa attraverso quella delle donne, e lo sport, la condivisione, il poter vivere lo spazio verde sono il miglior modo per stare davvero bene», ha dichiarato il dottor Ugo de Luca, presidente dell’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus.

L'evento, che si svolgerà nel secondo sabato di ottobre, è solo uno dei diversi appuntamenti di Napoli Running, che si rivolge a tutti i tipi di runners nel corso dell'anno: «La Napoli City Half Marathon del 24 febbraio in un biennio è cresciuta da 1.100 a 5.900 partecipanti, attestandosi una delle prime in Italia. Si preannuncia interessante la Sorrento-Positano di 24 e 57 km in programma il prossimo 2 dicembre, con l'intento di portare il nome di Napoli nel mondo. E poi un convegno sull’impatto delle maratone sul turismo cittadino e un Expo dedicato al mondo dello sport», conclude Capalbo. Sarà presente anche il Camper Donna dell'Associazione Lotta Tumori Seno – Napoli (ALTS). Tutto al femminile, in un (green and) pink saturday dedicato interamente alle donne, dall’organizzazione all’accoglienza, passando per le volontarie.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP