Vico Equense, si presenta «Oltre il respiro. Massimo Troisi mio fratello»

Libro
di Antonino Siniscalchi

VICO EQUENSE. L’Istituto Comprensivo Costiero, in collaborazione con la libreria Ubik e con il patrocinio del Comune di Vico Equense, ha organizzato per venerdì prossimo alle ore 17, nella sala delle Colonne alla Santissima Trinità e Paradiso la presentazione del libro «Oltre il respiro. Massimo Troisi mio fratello» di Rosaria Troisi e Lilly Ippoliti. Interverranno il sindaco Andrea Buonocore, la dirigente scolastica Debora Adrianopoli e la direttrice della libreria Ubik Giovanna Starace. Sono passati ventiquattro anni dalla morte di Massimo Troisi, il 4 giugno 1994, dodici ore dopo aver finito di girare le riprese de “Il Postino”. Sapeva di doversi sottoporre a un intervento cardiaco, ma voleva farlo dopo, perchè quel film – diceva – voleva farlo con il suo cuore. Al suo fianco, sempre, in quel periodo la sorella Rosaria, che poi si è spesa per portarne avanti la memoria. Per Iacobelli, ha scritto con Lilly Ippoliti, “Oltre il Respiro”, in cui racconta il fratello come artista, certo, ma soprattutto come uomo. Attraverso i racconti sull'infanzia e sulla famiglia, emergono le figure che hanno plasmato la sensibilità dell'attore napoletano, insieme ai personaggi e ai contesti che hanno ispirato la sua arte. Ma emerge anche il ritratto di un uomo che ha affrontato gli ostacoli della vita con determinazione, sfidando con coraggio la sua malattia e il suo destino. Dai primi passi in palcoscenico alla Smorfia, fino alla fine della sua carriera cinematografica, l'arte di Troisi è stata sorretta da una profonda sensibilità sociale che, abbattendo gli stereotipi sulla meridionalità, lo ha reso beniamino di tutto il Paese.
Lunedì 14 Maggio 2018, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 14-05-2018 23:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP