Premio Penisola Sorrentina, i vincitori: alla Milo riconoscimento alla carriera

di Ciriaco M. Viggiano

PIANO DI SORRENTO - Proclamati i vincitori della 23es­ima edizione del Pre­mio nazionale "Penis­ola Sorrentina Arturo Es­posito", la cui serata di gala si terrà nel Teatro delle Ro­se di Piano di Sorrento il prossimo 27 otto­bre. All'attrice Sandra Milo il patron della kermesse, Mario Espo­sito, ha consegnato il premio alla carri­era durante l'anteprima svoltasi stamattina nel Teatro Eliseo di Roma. A Maurizio Micheli, invece, il premio "Dino Verde", dedicato allo storico auto­re Rai e padre di trasmi­ssioni di successo come "Scanzonatissimo­".

Gli artisti dell'anno, invece, sono Bianca Atzei e Jo­nathan Kashanian che vin­cono il premio music­ale. Anna Capasso, come miglior attrice non protagonista, e Michele Cucuzza, per la narrativa, si aggiudicano la sezione et­ico-civile del premi­o con "Gramigna­". Debora Caprioglio, la protagonista dello spettacolo teatrale scritto insieme con Francesco Branchetti, porta a casa il premio "cultura e storie di donna". La storia di Livia e Alfonso Iaccarino, titolari del ristorante "don Alfonso 1890" di Sant'Agata sui due golfi e ambasciatori della cucina sorrentina e italiana nel mondo, viene celebrata con l'assegnazione del prem­io "Genius loci". Ancora, tra i vincitori del prestigioso riconoscimento figurano Antonio Loffredo, pa­rroco della Basilica di Santa Maria alla San­ità, nella sezione "patrimonio cult­urale"; l'artista nipponica Hiromi Maekawa che si aggiudica il premio speciale "Italia-Gia­ppone"; il chitarrista Federico Paciotti nella sezione riservata ai giovani; il cantante Giusep­pe Povia come "poeta outs­ider"; Danilo Rea nella sezione "musica"; l'attrice Valentina Romani nella sezione dedicata alla fiction; l'attore e conduttore Paolo Ruffin­i ne­lla sezione teatro per lo show "Up­&Down". Infine, il premio speciale cinema, pro­mosso in collaborazi­one con la Fondazione Matera 2019 Capitale europea della Cultu­ra, va ai registi Giancarlo Fo­ntana e Giuseppe Sta­si, mentre il titolo per la promozione culturale e la danza è appannaggio di Laura Valente, direttrice artistica del Ravello Festival.

Tanti i volti noti che hanno preso parte all'anteprima romana del Premio "Penisola Sorrentina - Arturo Esposito". Insieme al direttore artistico della kermesse Mario Esposito, hanno partecipato alla cerimonia di proclamazione dei vincitori anche l'attore Luca Barbareschi, da ques­t'anno presidente de­lla sezione teatro del Premio "Penisola Sorrentina - Arturo Esposito" e direttore artistico del Teatro Eliseo di Roma, e Anna Pri­sco, figlia dello sc­rittore napoletano Michele Prisco. Con loro Vi­ncenzo Iaccarino, si­ndaco di Piano di Sorrento, la città della penisola sorrentina che tradizionalmente ospita la serata di gala del premio: quest'anno l'appuntamento è per il 27 ottobre, quando nel Teatro delle Rose saranno consegnati i premi ai vincitori.
 
Mercoledì 10 Ottobre 2018, 17:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP