In mostra a Sorrento le macchine,
i dipinti e i codici di Leonardo da Vinci

di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO - Pittore, ingegnere, scienziato. Ma anche disegnatore, scenografo, anatomista e inventore. È dedicata a Leonardo da Vinci la mostra in programma fino al 5 novembre nell'auditorium accanto alla chiesa di San Francesco. Organizzata dalla società «I tappeti volanti» col patrocinio del Comune, la kermesse punta a celebrare l’uomo-simbolo del Rinascimento attraverso 70 riproduzioni di macchine, codici e altre opere frutto del suo ingegno. Inclusa una copia della «piastrella di eterna vernice» raffigurante l’arcangelo Gabriele, primo dipinto autografato e realizzato da Leonardo nell’aprile del 1471 con la tecnica descritta nel trattato della pittura.

Nell'auditorium di San Francesco trovano posto anche le macchine realizzate da Mario Paolucci, sulla base dei progetti originali di Leonardo, sia in scala sia a grandezza naturale. Qualche esempio? I cuscinetti a sfera, antesignani di quelli utilizzati nella meccanica moderna; il carro armato, a forma di tartaruga con corazza conica e dotato di cannoni; la sega idraulica che, sfruttando la potenza dell’acqua, aziona un sistema automatico in grado di tagliare il legno. Non mancano l’uomo di Vitruvio, quattro codici e una riproduzione dell’«Ultima Cena» che restituisce alla vista e al tatto le stesse sensazioni del dipinto originale.

A guidare i visitatori lungo il percorso sono attori professionisti in costume d’epoca che impersonano non solo Leonardo, ma anche il pittore e storico Giorgio Vasari e l’artista Andrea del Verrocchio, da molti considerato lo scopritore del talento dell’autore della «Gioconda». A loro il compito di illustrare i meccanismi delle macchine: «Le riproduzioni, perfettamente funzionanti, possono essere toccate e provate – spiego Domenico Maria Corrado, il curatore della mostra – per consentire al pubblico un’intensa esperienza percettiva e sensoriale».

Organizzata in collaborazione col Fondo edifici di culto del Ministero dell’Interno e con la provincia salernitano-lucana dei frati minori, l’esposizione resterà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 22. Di qui alla fine dell'anno scolastico e poi ancora nei primi mesi di quello successivo, sarà visitata dagli studenti dei vari istituti locali. Il ticket per gli adulti è di 8 euro che scendono a 6 per i bambini con meno di 12 anni e per gli over 65.
 
Venerdì 16 Marzo 2018, 14:25 - Ultimo aggiornamento: 16-03-2018 14:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP