«Giornata leggend…aria», al Vomero libri e lettori nelle strade

Con la premiazione della migliore performance a opera di una giuria presieduta dal direttore del Giffoni Fillm Festival, Claudio Gubitosi, e una serie di letture che coinvolgeranno gli studenti di una decina di istituti napoletani assieme agli scrittori Roberto Bratti, Paquito Catanzaro, Emanuele Cerullo, Antonella Cilento, Amedeo Colella, Gino Giaculli, Pino Imperatore, Antonella Ossorio, Martin Rua, Nando Vitali, venerdì 18 si svolgerà al Vomero il momento conclusivo della «Giornata leggend…aria. Libri e lettori per le strade di Napoli» che quest’anno ha come titolo «F come…» e si propone di “istigare” alla lettura su varie tematiche che abbiano un’attinenza con questa lettera.

Giunta alla IV edizione, la manifestazione, ch’è organizzata dall’Associazione Culturale Alberto Mario Moriconi, si è arricchita quest’anno di eventi e di collaborazioni. Dopo l’esordio a febbraio con la “Giornata Bastarda”, organizzata con  l’Università  Federico II e incentrata sulle riscritture in fiction televisiva e fumetti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone dello scrittore Maurizio de Giovanni, “Leggend…aria”, ha avuto un altro momento significativo  nel quartier di San Giovanni a Teduccio dove, lo scorso 8 maggio, studenti, ma anche  genitori, si sono esibiti in varie performance  prima nei locali del  Nest- Napoli Teatro Est, poi presso la Fondazione Famiglia di Maria.  L’intento è quello di valorizzare le eccellenze di un quartiere troppo spesso agli onori della sola cronaca nera e che invece  presenta molte realtà non solo valide in se stesse ma che soprattutto operano per il riscatto socio-culturale del territorio con attività, per di più, di grandissimo pregio artistico.

Il prossimo 18 maggio sarà dunque il momento culminante della Giornata leggend…aria, che prenderà il via alle 15,45 a via Luca Giordano presso Il Clubino di Piera Salerno con una tammurriata a cura del gruppo Danze Popolari Rollin di Cosimo Alberti, poi l’avvio inaugurale presso il Teatro Diana con una lettura teatralizzata a cura degli studenti del Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia dell’Università  Federico II di Napoli. Toccherà quindi agli studenti di ben undici scuole napoletane, tra medie e superiori, esibirsi in via  Scarlatti sguinzagliando anche i propri istigatori alla lettura che intratterranno il pubblico di passanti  con reading e performance su varie tematiche inizianti sempre con la lettera F: Fuoco e fiamme, Follia e fobia, Fiaba e favola, Fantascienza, Furbizia e falsità, Fortuna, Flora e fauna, Fantasy ecc.

Contemporaneamente a via Alvino nella sezione F come Fumetto ci saranno le postazioni di fumettisti disegnatori e sceneggiatori di graphic novel a illustrare i propri lavori, mentre alcune modelle della Boutique Geda Napoli gireranno per le vie con abiti che richiamano le tematiche in F di questa edizione.

A partire dalle 18,15 a piazza Fuga in collaborazione con la libreria Iocisto si terrà il momento conclusivo con il reading e  la premiazione della migliore performance realizzata dalle scuole. La giuria, oltre che da Claudio Gubitosi  sarà composta da Giuseppe Gaeta, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, dal giornalista Stefano De Stefano, dall’attore Francesco Paolantoni. La scenografia sarà realizzata dagli studenti del Corso di Scenografia di Tonino Di Ronza dell’Accademia di Belle Arti.
Lunedì 14 Maggio 2018, 19:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP