Festa dei Musei a Napoli: aperture by night, visite guidate, musica e filosofia

di Emanuela Sorrentino

La Festa dei Musei che coincide con la Notte dei Musei 2018 “invade” non solo le strutture più o meno frequentate da cittadini e turisti, ma coinvolge in una serie di attività anche la metropolitana di Napoli, il Museo del Mare di Pozzuoli, o la piazza d’Armi di Castel Sant’Elmo.

Questo fine settimana (sabato 19 e domenica 20 maggio) il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo promuove la Notte dei Musei e in tutta Italia si susseguiranno manifestazioni ed eventi speciali. A cominciare dalle strutture museali che proporranno il biglietto d’ingresso ad 1 euro o riduzioni. Il programma completo, con le attività che si svolgeranno in ciascuna regione italiana, è sul sito: www.beniculturali.it/festadeimusei2018.  Ecco qualche proposta: 

MUSEO DI CAPODIMONTE 
Sabato 19 maggio, ore 10.30-13
#Portamialparco con Save the children: giocoleria, sport, danza, lettura, teatro. Poi la proiezione di Magnifiche sorti, da una esposizione universale un film documentario di Nicolò Bassetti. Con il regista interverranno Sylvain Bellenger, Direttore Generale del Museo e Real Bosco di Capodimonte e Luigi Caramiello, docente di Sociologia dell'arte e della letteratura - Università "Federico II". L'evento è curato da Valentina Rippa e Marialuisa Firpo.
Partecipazione libera. Per info e contatti: Valentina Rippa 339 6436586 valentinarippa70@gmail.com.
Sabato 19 maggio, dalle ore 19.30 alle ore 22.30.
Notte dei musei – serata Pinterest, visita guidata L’arte della tavola: banchetti e reali ’serviti e concerto del maestro Ruggiero Iperconnessione tra stili ed epoche, da Domenico Scarlatti a Khachaturian

Per l'occasione sarà possibile visitare il Museo di Capodimonte, dalle ore 19.30 alle ore 22.30 (la biglietteria chiude un'ora prima) pagando un biglietto simbolico di 1 euro e ammirare le collezioni permanenti e le mostre in corso: Carta Bianca. Capodimonte Imaginaire e L'Opera si racconta: Sacra Conversazione di Konrad Witz. Un unico suggerimento: smartphone alla mano per fotografare i capolavori e poi condividersi sui social, in particolare Pinterest eInstagram. Alla serata parteciperà anche il gruppo degli Igers di Napoli.

Con le foto scattate, inoltre, sarà possibile anche partecipare al contest #lamiacartabianca lanciato dal Museo e Real Bosco di Capodimonte per coinvolgere il pubblico dei visitatori, stimolando la scelta e il gusto personale tra le opere della collezione di Capodimonte, e selezionare tra loro “l'undicesimo curatore” della mostra Carta Bianca.

Inoltre sabato 19 maggio, a partire dalle ore 19.30, l’apertura straordinaria serale di Capodimonte, prevista per la Notte Europea dei Musei, sarà ancora più coinvolgente grazie alla visita a tema L’arte della tavola: banchetti e reali serviti. Gianluca Puccio, storico dell’arte dei Servizi Educativi del Museo, guiderà i visitatori alla scoperta dell’arte dell’ospitalità e delle buone maniere al tempo dei Farnese e dei Borbone. 

Infine la Notte dei Musei sarà arricchita da un’offerta culturale musicale: si potrà assistere, alle sabato 19 alle ore 20.00 nel Salone Camuccini al concerto del M° Rosario Ruggiero: Iperconnessione tra stili ed epoche, da Domenico Scarlatti a Khachaturian (ingresso speciale al costo di 1 euro). Attività a cura di MusiCapodimonte.

Sabatato 19 maggio, dalle ore 10.30 - Domenica 20 maggio, dalle ore 10.30 - Buongiorno Ceramica

Domenica 20 maggio 2018 - Il Bosco delle Meraviglie/
Mele progetto. Laboratorio di architettura per bambini -
Apertura dell'Appartamento privato 

MUSEO MADRE
Per la Notte europea dei Musei al Madre apertura straordinaria fino alle 23, ingresso a 1 euro dalle 19.30 e visite guidate gratuite. Due appuntamenti in programma nel weekend della Festa dei Musei. Sabato 19 maggio apertura straordinaria fino alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30) con biglietto al costo simbolico di 1 euro dalle 19.30 e visite guidate straordinarie gratuite ai percorsi espositivi del museo. Tre appuntamenti, con partenza alle 19.30, 20.30 e 21.30, il cui filo conduttore sarà l’esperienza di fruizione dell’arte attraverso la musica. 
Al primo piano Silent visit_Pompei@Madre: dopo il MoMA di New York e il Natural History Museum di Londra, anche il Madre si trasforma per una notte in una “Silent Disco”. Dj-set e focus di approfondimento animeranno un’esperienza di visita “in cuffia” in cui suggestioni visive e musicali accompagneranno il pubblico attraverso la mostra Pompei@Madre. Materia Archeologica: Le Collezioni, lungo un percorso che si articolerà all’interno delle sale monografiche.

Al secondo piano Musica ad Arte: la visita a Per_formare una collezione si trasforma in un viaggio attraverso gli incontri e le contaminazioni tra arte e musica, per esplorare i rapporti tra artisti, cantautori e musicisti, innovatori e sperimentatori di nuove forme di espressione e di comunicazione. Musica, arti visive e storia contemporanea si intrecciano nelle storie e negli aneddoti che raccontano le opere e la ricerca di autori quali Andy Warhol, Joseph Beuys, Mario Schifano, ma anche di musicisti come David Bowie, Lou Reed, Iggy Pop e Brian Eno, facendo emergere l’influenza da loro esercitata sulle generazioni successive. 

Sabato 19 maggio, alle ore 10.30, nell’ambito della rassegna Percorsi del contemporaneo, “Le arti contemporanee a Napoli”: un itinerario guidato che proporrà una riflessione sullo sviluppo delle arti contemporanee a Napoli (prenotazione obbligatoria con partecipazione fino a esaurimento posti, ingresso a pagamento nei siti museali al costo totale di 9 euro a persona; per l’accesso alla metro linea 1 i partecipanti dovranno essere muniti di titolo di viaggio). Si partirà da Castel Sant’Elmo-Museo del Novecento, con focus dedicati alle sezioni Futurismo, Poesia, Gruppo Sud e maestri dell’Accademia napoletana, proseguendo poi, in collaborazione con i servizi educativi Metro Art dell’Azienda Napoletana Mobilità, con una visita al “museo diffuso” della Metropolitana di Napoli – Stazione “Vanvitelli”, che accoglie, tra le altre, opere di Vettor Pisani, Mario Merz, Giulio Paolini e Gilberto Zorio. L’appuntamento si concluderà al Madre, con la visita alle opere del progetto Per_formare una collezione: per un archivio dell’arte in Campania, volto ad esplorare le relazioni fra il museo e il suo territorio attraverso le molteplici connessioni fra arte, design, architettura e urbanistica.

Domenica 20 maggio, alle ore 11 Le Collezioni. Visita guidata (prenotazione consigliata, partecipazione, gratuita, fino a esaurimento posti disponibili, ingresso al museo a pagamento): i Servizi Educativi del Madre propongono un percorso di confronto tra le Collezioni che spazierà dall’antico al contemporaneo. Le sale monografiche al primo piano, in cui l’accostamento con i manufatti provenienti da Pompei rimette in prospettiva le opere della Collezione site-specific, trasformando il museo in una vera e propria domus contemporanea, dialogheranno con le opere del progetto in progress Per_formare una collezione, in un itinerario guidato attraverso le arti di ogni tempo. 

NAPOLI, CASTEL SANT’ELMO
Sabato 19 maggio alle ore 20.30 l’appuntamento è nella Piazza d’Armi di Castel Sant’Elmo. Il filosofo Giuseppe Ferraro legge alcuni brani della “Critica della Ragion Pratica” di Immanuel Kant, commentato nella forma di dialogo corale, con un emozionante accompagnamento musicale di Zena Rotundi all’arpa e Francesca Iavarone al flauto. Da Castel Sant’Elmo si vede tutta la Città come il cielo venuto sulla terra a fare stelle delle sue luci.
Si partirà dal “cielo stellato e la legge morale” ricordando le pagine di Kant, per arrivare al “diritto di ammirazione” contro ogni forma di arbitrarietà e di offesa e di come questa città e chi la abita, debba essere ammirabile. Con la gioia dello stupore della meraviglia per una città che si fa scuola.
 Il costo d’ingresso al Castel Sant’Elmo è di 1 euro, la partecipazione all’evento è a offerta libera a sostegno dei costi di organizzazione. È opportuno portarsi un tappetino o una stuoia su cui sia possibile sedersi e stendersi.
 
METROPOLITANA – STAZIONI DELL’ARTE
Anche l’Azienda Napoletana Mobilità aderisce alla Festa dei Musei. Per l’occasione domenica 20 maggio organizza uno speciale Metro Art Tour alla stazione Toledo/ Montecalvario della Linea 1 metropolitana. L’itinerario di visita gratuito, a cura dei servizi educativi Metro Art, partirà dall’atrio della stazione Toledo alle ore 10 con l’approfondimento dedicato ai resti della cinta muraria e ai due grandi mosaici di William Kentridge, per proseguire attraverso i diversi livelli della stazione verso la seconda uscita in largo Montecalvario con le installazioni site-specific di Oliviero Toscani, Lawrence Weiner, Shirin Neshat, Ilya ed Emilia Kabakov, Francesco Clemente. Per partecipare alla visita è richiesta la prenotazione all’indirizzo: infoarte@anm.it. L’impegno di valorizzazione del ricco patrimonio artistico delle Stazioni dell’Arte che l’azienda si conferma anche con l’adesione allo speciale appuntamento di visita “Le arti contemporanee a Napoli”, organizzato sabato 19 maggio dai Servizi educativi del Museo Madre. Un itinerario guidato che si articola tra il Castel Sant’Elmo-Museo del Novecento, la Stazione “Vanvitelli” tra le opere di Vettor Pisani, Mario Merz, Giulio Paolini e Gilberto Zorio per concludersi al Museo Madre. Per info e prenotazione obbligatoria Museo Madre: 081 19737254.
 
MUSEO DEL MARE POZZUOLI
Al museo del Mare di Pozzuoli alle ore 18 inaugurazione della mostra "Le sentinelle del mare", alle 19.30  Le luci dei fari nella "Notte dei Musei" in compagnia del gruppo: "Il Pane e le Rose", poi visita al museo, alle 21.30 Navigazione virtuale con il nuovo simulatore di manovra. Osservazioni astronomiche della volta celeste con i telescopi. La partecipazione prevede un contributo di 10 euro.
 
MUSEO MAV E SCAVI ARCHEOLOGICI- ERCOLANO
Il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, sabato 19 maggio propone apertura straordinaria dalle 19 alle 22, ingresso gratuito per i residenti e biglietto a 1 euro per gli altri visitatori come agli scavi archeologici, che saranno aperti dalle ore 20 alle ore 23 (con un ultimo ingresso alle 22.50).
Il programma prevede visita all’interno degli scavi, dal percorso “Maiuri Pop-up!” all’installazione di Catrin Huber nella Casa del Bel Cortile. L’allestimento delle luci e delle proiezioni a cura del MAV. Il numero di visitatori ammessi sarà commisurato alla capienza del sito, in misura tale da garantire un ordinato svolgimento delle visite. Nelle giornate del 18 e 19 maggio tutti i visitatori potranno partecipare a laboratori dedicati organizzati dal Parco in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Napoli sul tema Expanded Interiors, un’esperienza che porterà a una libera interpretazione da parte della collettività degli spazi di accoglienza.
 
Mercoledì 16 Maggio 2018, 12:06 - Ultimo aggiornamento: 16-05-2018 18:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP