Capri, una collettiva di artisti turchi negli spazi di Epoché con la mostra Sirius

di Mariano Della Corte

CAPRI - Continua la stagione dell’arte a Capri. Il primo appuntamento autunnale presso l’Art Club Epochè in via le botteghe 56 è stato segnato dalla collettiva di artisti giunti dalla Turchia dal titolo “Sirius”. Un ensemble di stili, in esposizione fino al 6 Novembre che mixa diverse discipline artistiche, dalla scultura alla pittura, ai preziosi gioielli di design, creati da giovani figure del mondo dell’arte e del design: Şebnem Buhara, Renan Ertosun, Batya Kebudi e Bekir Sert.

Le opere degli artisti turchi, con la loro universale magia, vengono seguite con sempre maggiore curiosità e ammirazione nei diversi angoli del globo e proprio per questo l’agenzia di comunicazione NG, con base ad Istanbul, ha spostato oltre i confini della Turchia le creazioni dei suoi artisti.

La mostra “Sirius” che prende il nome dalla stella Sirio, 20 volte più luminosa del sole e considerata sacra da molte civiltà sin dai primi tempi, è stata architettata in collaborazione con l’Art Club Epoché, nel cuore antico di Capri e sarà visitabile per un mese dagli appassionati d'arte e tanti frequentatori dell'isola azzurra.
 
 

L'architetto Şebnem Buhara, che ha ricevuto prestigiosi premi all'estero per gli spazi realizzati, ha deciso di cimentarsi nella scultura, realizzando delle opere di grande pregio. L’architetto e designer Buhara infatti partecipa alla mostra con le sue sculture che s’integrano perfettamente con i progetti architettonici e diventano oggetti complementari per gli stessi spazi.

La pittrice Renan Ertosun espone le sue opere sul tema “Velocità” che hanno suscitato grande attenzione in America ed Europa; invece l’artista Bekir Sert, che esercita anche la professione di linguista nella prestigiosa Università di Oxford, espone delle tele e fazzoletti design in seta dove le geometrie delle  linee si fondono con i colori.

Infine la giovane designer Batya Kebudi espone i suoi gioielli creati inizialmente per una collezione personale e poi registrati col suo stesso nome, per essere destinati al piacere delle signore amanti dei monili. I preziosi monili di Batya Kebudi, presentati con una raffinata selezione, si sposano perfettamente con la natura vivace e glamour dell’isola di Capri.
 
Lunedì 8 Ottobre 2018, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP