A Città della scienza si viaggia nello spazio

di Benedetta Palmieri

Lo spazio, inutile dirlo, esercita sempre un grande fascino sull’uomo, ne mette in moto la curiosità, si porta dietro riflessioni sul senso di tante di cose.

E è proprio allo spazio che Città della scienza (via Coroglio 104; informazioni allo 081/7352220) dedica questo nuovo fine settimana di attività; per la precisione, questo sabato e questa domenica andranno “Verso l’infinito e oltre. In viaggio nello spazio” e consentiranno di “esplorare le avventure intergalattiche dell’uomo”. 

Considerato il tema, il Planetario 3d della struttura non potrà che essere protagonista ma, come sempre, tanti saranno anche i laboratori e gli incontri.

Ci saranno ad esempio (il programma completo, con i giorni, gli orari e la durata è consultabile sul sito cittadellascienza.it) “Il lanciamissili” – laboratorio per comprendere quanto anche un semplice aeroplanino di carta abbia a che fare con la scienza; “Il cielo sul soffitto”, per riempire il soffitto della propria camera di stelle, imparando a costruire un “proiettore di costellazioni”. E ancora, sempre in tema stellare, “Polvere di stelle”, che illustrerà i diversi tipi di galassie esistenti; o “AstroSamantha Cristoforetti: verso l’infinito e oltre”: si celebreranno le donne nello spazio, e si potrà seguire il laboratorio di costruzione di un “razzo supergalattico” dedicato proprio all’astronauta italiana e al suo record di permanenza in orbita in una singola missione.

Ma ci sono anche un paio di appuntamenti speciali.

Sabato si terrà ad esempio la presentazione del progetto “Espansione dell’umanità nello spazio: il Cns presenta OrbiTecture e Hyplane”. Il Center for Near Space lavora infatti da anni alla possibilità – per dirla in sintesi – di portare tutti i terrestri nello spazio; il progetto riguarda una “futura e rivoluzionaria stazione spaziale che risponda a requisiti di vivibilità ben superiori a quelli offerti dalla Stazione spaziale internazionale” – cosa che, appunto, consentirebbe a tutti di provare l’ebbrezza di una vacanza spaziale. 

Mentre un altro è fissato per domenica, quando a Città della scienza arriverà il Team Space4Life: tre giovanissimi studenti napoletani sono i vincitori del contest mondiale Lab2Moon, che consentirà al loro esperimento scientifico – “Radio-Shield” – di andare sulla luna. Si avrà dunque l’occasione di ascoltare dagli stessi ideatori in cosa consiste l’esperimento, che valuta la capacità di assorbimento delle radiazioni spaziali (estremamente rischiose per gli organismi viventi) da parte dei cianobatteri.

Inoltre, sempre domenica, ci sarà un nuovo live show (a cura dell’Unione astrofili napoletani): “Passeggiando tra le costellazioni”: si andrà alla scoperta delle costellazioni primaverili, tra miti, curiosità, leggende e ovviamente anche dati scientifici. 
Sabato 14 Aprile 2018, 13:16 - Ultimo aggiornamento: 14-04-2018 13:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP