Caos Universiadi, un supercommissario per evitare il flop milionario

di Fulvio Scarlata

Venti milioni di euro: tanti sono i soldi che la Regione ha versato alla Fisu, la federazione internazionale degli sport universitari, per portare le Universiadi in Campania. Un finanziamento che si aggiunge ai 270 milioni, 170 regionali e 100 del Poc Università sempre destinati alla Campania, investiti per il rifacimento degli impianti sportivi di Napoli e della Campania e l'organizzazione dei giochi universitari. Un eventuale flop di Napoli 2019 significa un buco economico enorme e un inevitabile intervento della magistratura contabile. Per assicurare la riuscita della manifestazione, però, si muove il governo con i sottosegretari Giancarlo Giorgetti e Pina Castiello che sono sempre più orientati alla nomina di un supercommissario per mettere al sicuro l'evento. Comune e Regione, intanto, non hanno trovato l'intesa sul punto più controverso del progetto, quello del villaggio degli atleti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 10 Luglio 2018, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-07-11 13:11:48
Lavoro? Ieri a Napoli un ragazzo di 30 anni e morto per 30 euro al giorno e lavorava al nero, TUTTI a Napoli lavorano a nero e chi no deve pagare per TUTTI, per il lavoro a Napoli sono fermi i lavori a Via Marina dopo milioni di euro spesi e mai terminati i lavori, come bene sai il Presidente Della Regione Campania (quello delle fritture) apre concorsi per illudere i lavoratori giovani con la speranza di un breve periodo di lavoro dopo si ritrovano in cassa integrazione a spese dei contribuenti, se vuoi dare lavoro e far mangiare il popolo, comincia a DEMOLIRE TUTTE le case costruite illegalmente a Castel Volturno e forse demolendo e costruendo riesci a dare lavoro a migliaia di persone, forse riuscendo a far una bella costa alberghiera dove il SUD potranno far invidia alle altre Regioni, hai incontrato De Luca per costruire una città dei atleti, ma lo sai che a Napoli i ragazzi giocano in mezzo a una strada perché come attività sportiva non esiste nulla, una volta c’era il Centro Ester che poteva accogliere molte attività una volta chiuso come altri centri i giovani restano a giocare nella galleria o a Piazza Municipio o in mezzo a una strada, e poi conosci la storia criminosa della costruzione dello Stadio di Roma, ecco Napoli farà la stessa fine, per costruire la città dei atleti dico città ci sarà un mangia mangia generale, il lavoro caro onorevole Di Maio non si dà in pasto ai politici ma si dà tramite flussi centrali come Centri Impieghi che di Impiego non hanno nulla.
2018-07-10 14:11:23
a quando un commissario per tutta la città?
2018-07-10 07:15:04
A quando il super super commissario?

QUICKMAP