Striscioni politici di de Magistris sui palazzi, Verità per Napoli: «Pronti a denuncia per peculato d’uso»

«Diciamo basta all'uso improprio delle risorse comunali, ai manifesti di De Magistris che non pagano la tassa di affissione comunale, agli spot nella metropolitana pagati con i soldi della ANM che è in fallimento: invece di riparare o comprare gli autobus paga la pubblicità politica del Sindaco?» scrive in una nota Gaetano Brancaccio, portavoce Associazioni unite “Verità per Napoli”. 

«La corte dei conti cosa dice? Ed i commissari nominati dal Tribunale? NO alla guerra degli striscioni, iniziata da settimane dal Sindaco, con un uso improprio della facciata di Palazzo San Giacomo. Diciamo no allo striscione del Sindaco presente da settimane su Palazzo San Giacomo e siamo d’accordo con la “provocazione” dello striscione del PD, posizionato ieri, che è servito a denunciare una situazione ormai insostenibile. Il Sindaco lo sa che è uso improprio di palazzo Istituzionale? Sappiamo che è pronto un altro maxi striscione del Sindaco per domani. Invitiamo tutti a ritirare immediatamente gli striscioni dalle facciate dei palazzi istituzionali o depositiamo come associazioni unite “Verità per Napoli” denuncia per peculato di uso. Il Municipio è di tutti, non di una parte. Le risorse del bilancio sono di tutti non di una parte, e i napoletani sono stanchi di pagare i conti, gli errori, le bugie, e l’isolamento istituzionale di questo Sindaco».

«Sabato in piazza Trieste e Trento scenderanno le forze civiche e democratiche di questa città, condividendo un percorso di partecipazione e di protesta che è nato in maniera spontanea e lontana dalle logiche di partito. Proprio per questo la nostra piazza è aperta a tutte quelle forze politiche che nulla hanno a che vedere con ideologie violente e antidemocratiche, unisce sensibilità diverse, di tutti ma nel rispetto dei valori costituzionali. Per questo invitiamo tutte le forze che hanno accolto il nostro appello a non partecipare con vessilli e simboli di partito che possono prestarsi a qualsiasi strumentalizzazioni. Il nostro sarà un presidio della città e per la città aperto a tutte le forze civiche di Napoli».
Venerdì 13 Aprile 2018, 14:00 - Ultimo aggiornamento: 13-04-2018 18:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP