Sanità, Forza Italia denuncia De Luca: «Minaccia anche su liste d'attesa»

  • 32
«È sconcertante l'annuncio di De Luca che sarebbe pronto a vietare l'intra moenia laddove non si riducano le liste d'attesa. Il governatore sembra un turista a spasso per la Campania ignaro delle proprie responsabilità di commissario ad acta della Sanità». Lo afferma la consigliera regionale Maria Grazia Di Scala (Fi), presidente della Commissione Sburocratizzazione della Regione Campania.

«È di pochi giorni fa - ricorda l'esponente di Forza Italia - un'audizione sulle procedure di prenotazione dei malati oncologici alla quale non ha fatto partecipare i suoi dirigenti diretti interessati. Ancor più grave è stata la mancata presenza dei vertici della Soresa destinataria di 8 milioni di euro dei campani per l'attivazione del fascicolo elettronico sanitario». «A quella seduta, ricorderei - aggiunge - sono intervenuti dirigenti medici, sindacalisti e i presidenti degli ordini dei medici delle cinque province campane che non hanno esitato a mettere sul tavolo tutte le inefficienze del sistema organizzativo sanitario regionale».

Per la consigliera regionale campana di Forza Italia «De Luca intende risolvere a suon di intimidazioni un sistema che fa acqua da tutte le parti, sulla pelle dei Campani. Non immaginiamo cosa intenda inventarsi ora sulle code notturne degli utenti per avere le esenzioni». «I problemi della sanità non si risolvono coi diktat, è invece necessario fare squadra, coinvolgere chi è sul territorio e intercetta i problemi e magari, partecipare doverosamente, o almeno consentirlo ai dirigenti, alle sedute degli organismi del Consiglio regionale», conclude Di Scala.
Domenica 8 Aprile 2018, 19:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP