Qualità della vita, Napoli guadagna
13 posti ma è sempre nelle retrovie

ARTICOLI CORRELATI
  • 109
È Milano la provincia d'Italia dove si vive meglio. Napoli fa un piccolo salto in avanti anche se rimane nelle profonde retrovie, al 94esimo posto. A stabilirlo è la tradizionale classifica redatta dal Sole 24 Ore, giunta quest'anno alla sua 29/ma edizione. Per la prima volta la provincia meneghina si piazza sul gradino più alto del podio, piazzandosi per sette volte su 42 nei primi tre posti per le performance conseguite negli indicatori del benessere. Al secondo posto c'è Bolzano, in risalita dalla quarta posizione del 2017, e al terzo Aosta, in discesa di un posto rispetto allo scorso anno. Fanalino di coda, per la quarta volta in 29 edizioni, c'è Vibo Valentia, preceduta da numerose province del Sud Italia. Resta stabile la qualità della vita nella Capitale. Roma si piazza al 21/mo posto, in linea con l'anno precedente (24/mo posto). Tra le altre grandi città, più a sud spicca la risalita di Napoli che conquista 13 posizioni. Migliorano anche Venezia, Torino, Catania, Bari e Bologna, in controtendenza solo Genova e Firenze che perdono rispettivamente otto e dieci posizioni.
Lunedì 17 Dicembre 2018, 08:53 - Ultimo aggiornamento: 17-12-2018 16:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP