Protezione civile, in arrivo 600mila euro per comuni di Napoli e provincia

di Nello Lauro

Una pioggia di fondi per la protezione civile. Cinquanta comuni, compreso Napoli, riceveranno nei prossimi giorni il finanziamento erogato dalla città Metropolitana per attrezzature, macchinari e mezzi per la protezione civile da utilizzare per incendi, calamità naturali e problematiche per le manifestazioni pubbliche e sicurezza. Quattro i gruppi individuati dall'ex provincia di Napoli e dal consigliere delegato Felice Di Maiolo, a seconda del numero degli abitanti per una somma complessiva di 581mila euro. Centomila euro per la città di Napoli, 16mila per Castellammare di Stabia, Casoria, Giugliano, Portici, poco meno di 15mila per Ercolano, 15mila per Afragola, 14mila per Pozzuoli e 13mila per Acerra che fanno parte del gruppo 3 (popolazione compresa tra i 50mila e 150mila abitanti). Circa 150mila euro per i 13 comuni del gruppo 2 (popolazione compresa tra 20mila e 50mila abitanti): 13mila euro per Vico Equense, Somma Vesuviana, Casalnuovo, Pomigliano, Marigliano, Villaricca e Poggiomarino, Poco più di 12mila a Gragnano e San Giuseppe Vesuviano, 11651 a Mugnano di Napoli, 10500 a Melito. Chiudono San'Anastasia (3500) e Torre Annunziata (2140). Ventotto i comuni del gruppo 1 (popolazione inferiore ai 20mila abitanti) che riceveranno i fondi: 9mila euro (il massimo consentito) a Roccarainola, Casamarciano, Mariglianella, Massa di Somma, Boscotrecase, Forio, Cercola, Pollena Trocchia, Santa Maria la Carità, Piano di Sorrento, Trecase, Calvizzano e Castello di Cisterna. Poco meno di 9000 a Monte di Procida e San Sebastiano al Vesuvio (8800), Visciano (8500 euro) e Terzigno (8mila euro). Finanziati anche Tufino e San Vitaliano (7300 euro), Meta di Sorrento e Sant'Agnello (6800), Sant'Antonio Abate (6510), Saviano (6400),Scisciano (5900), Massalubrense (4963), San Paolo (5200) Liveri (3700 euro), Pimonte (2928 euro).
Giovedì 11 Gennaio 2018, 13:31 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2018 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP