Bagarre Pd a Napoli, accuse incrociate: voto rinviato di una settimana

ARTICOLI CORRELATI
di Adolfo Pappalardo

2
  • 114
«Non apriamo i circoli dove siamo in maggioranza o esprimiamo il segretario». E gli iscritti che vogliono votare? «Andassero in Federazione», risponde secco Nicola Oddati, ufficialmente candidato alla segreteria del Pd di Napoli ma non più in corsa. Con il nome sulle schede accanto ai suoi avversari Massimo Costa e Tommaso Ederoclite: «Ma voglio che il mio nome sia dissociato da questa competizione farsa e sia cancellato», dice l’ex assessore della giunta Iervolino che non ha schierato, volutamente, le liste a sostegno. Quindi un candidato non candidato. Un nonsense. Anche se Oddati, ieri sera, ai militanti chiede di essere presenti comunque. «Contate i votanti, state con gli occhi aperti perché faranno votare pure i morti» dice invitandoli a scattare foto e filmare. Ecco ci mancava: il militante democrat stile Iene. Ma attenzione: non servirà. Perché a poche ore dall’apertura dei circoli iniziano di nuovo le trattative a Roma tra i vertici del Nazareno per spostare il congresso. Da un lato Orfini e Martina, dall’altro Guerini e Lotti Rispettivamente presidente e vicesegretari nazionali da un lato, coordinatore e braccio destro di Renzi dall’altro. Telefonate sino a tarda notte con Matteo Renzi costretto ad intervenire: «Trovate un accordo», quasi ordina. Finché, sono passate le 23, Losacco firma un dispostivo per spostare il voto. A domenica prossima quando la richiesta era di due settimane. È la mediazione decisa dai vertici del Nazareno. 

Eccola la tormentata vigilia del congresso democrat napoletano. Pratiche e rituali banali e quasi formali in tutta Italia ma non all’ombra del Vesuvio dove il voto per scegliere il segretario della Federazione si trasforma in una guerra fratricida. A Napoli ma anche a Roma. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 12 Novembre 2017, 08:43 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 22:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-12 10:43:59
da quando fu eletto Valenzi ( 1975 ) questo partito ha guidato quasi ininterrottamente la citta'....vorrei chiedere cosa hanno realizzato ??....sa' , e' una semplice " curiosita' ".........io penso solo degrado , fisico , per come sono messi alcuni quartieri centrali e periferici e morale perche' il degrado avanza sempre piu' ........D.M. e' il loro degno continuatore
2017-11-12 10:24:11
tra poco veramente vi dovete contare,e chi vi vota più?

QUICKMAP