Pd, Oddati e la corsa alla segreteria provinciale: «Voci infondate su un mio ritiro»

«Le voci su un mio eventuale ritiro dalla competizione alla segreteria provinciale del Pd sono assolutamente infondate e rappresentano un tentativo di destabilizzazione che alcuni mettono in atto per paura che il risultato sia più scarso di quello preannunciato. Certo, noto una strana fretta da parte della componente che sostiene Massimo Costa, cosa che non è compatibile con le esigenze di un Congresso limpido e trasparente». Lo ha detto Nicola Oddati, candidato alla segreteria provinciale del Partito Democratico, nel corso di un'intervista rilasciata a Mattina 9, in onda sull'emittente Canale 9 – 7 Gold.

«Il Partito Democratico viene dalla sconfitta in Sicilia e l'ultima cosa che può permettersi è un Congresso con molte ombre e poche luci. A Napoli il partito non può essere appannaggio di pochi personaggi: bisogna ricostruire un fronte credibile e di governo. Il partito – ha concluso Oddati - non è una cosa personale, alle elezioni i pacchetti di tessere non servono a niente».
Lunedì 6 Novembre 2017, 15:41 - Ultimo aggiornamento: 06-11-2017 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP