Caos Pd, seggi aperti dopo il doppio dietrofront. L'ira di Oddati: «Non riconosco il voto»

ARTICOLI CORRELATI
«Non riconosco il voto che si sta svolgendo in alcuni circoli di Napoli e provincia, è una simpatica manifestazione interna di una corrente del Pd». Lo afferma all'Ansa Nicola Oddati, candidato alla segreteria provinciale del Partito Democratico commentando il doppio dietrofont arrivato da Roma che ha prima dato lo stop al congresso e poi lo ha fatto ripartire.
 

«So della comunicazione - spiega Oddati - del responsabile organizzazione Andrea Rossi, ma io mi attengo alla dichiarazione del vicesegretario nazionale Maurizio Martina, che è stato eletto e non nominato. Ovviamente non posso riconoscere un congresso in cui si dice, si vota, poi non si vota più. Già questo inficia il risultato, ci sono regole nello statuto che non erano state rispettate e infatti giustamente è intervenuto Martina. Oggi qualcuno va a votare, noi non possiamo impedirlo ma si tratta di una consultazione di componente, poi il congresso si farà domenica prossima».

 
Domenica 12 Novembre 2017, 12:20 - Ultimo aggiornamento: 12-11-2017 16:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP