Il manager Maglione lascia l'Anm, de Magistris: «Ora si apre fase nuova»

12
  • 54
Con le dimissioni dell'amministratore unico Ciro Maglione, per Anm, azienda dei trasporti del Comune di Napoli, «si apre una fase nuova». Ne è convinto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che spiega: «Siamo in concordato preventivo, in una fase delicata. Maglione è un avvocato, un giurista, ha svolto un lavoro utile nella prima fase in cui serviva più un aspetto giuridico formale di diritto. Oggi c'è bisogno della fase del piano industriale, di competenze trasportistiche, di entrare in una fase che porti non solo alla sopravvivenza formale di Anm ma al suo rilancio definitivo. Metteremo in campo una squadra che, in modo più solito, punterà al rilancio di Anm».
 

Tempi previsti, annuncia de Magistris, «entro 7 giorni». Il sindaco ricorda che «la fase delicata non è ancora passata, vale per il Comune e vale per Anm, con molte storie che sono anche incatenate. C'è bisogno che ogni momento storico abbia le persone giuste per superare le difficoltà e andare verso il rilancio forte. A nostro avviso il lavoro di Maglione ha avuto un suo significato e ruolo, adesso - conclude - si apre una fase nuova».
Venerdì 9 Marzo 2018, 12:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-03-09 21:47:05
Informatevi prima di scrivere accuse e baggianate, lo sappiamo fino in America che Napoli e' stata abusata economicamente derubata e sfruttata! cosa hanno fatto gli ultimi due Sindaci prima di De Magistris? Niente! anzi hanno ancora di piu' peggiorato al situazione. Che lo Faccia De Luca Jr Il sindaco di Napoli voglio vedere come se la cavera'. Il problema e' che Napoli dipende dall alto ed il soldi non arrivano, Napoli non dovrebbe essere piu' commissiariata come lo e' stata nei decenni precedenti , Ma Napoli dopvrebbe dichiarare Federalismo, dove I Cittadini Pagano al comune e non allo Stato! Prendete il Modello Americano per esempio, Lo Stato del Texas e' lo stato piu' Florido degli USA la nona Potenza Mondiale sia per le industrie sia per la sua gestione. Qui Ogniuno vive in una Contea ( comune ) e noi Paghiamo alla Contea tasse per la casa etc etc e' tutto viene amminstato bene, solo una piccola percentuale va al governo , Le tasse qui nel Texas sono 8.25% da oltre 30 e non sono mai aumentate. puoi aprire un servizio pubblico in meno di 2 settimane, la burocrazia qui lavora veloce. E facile per voi additare il primo di turno ed insultare, avete votato? ebbene andate dai vostri politici hanno detto che hanno vinto al Sud che faccino qualche cosa e subito , No debbono aspettare altre settimane per fare che cosa? per litigare a chi vuole la fetta piu' grande della torta, (adesso ci sono anche I registi in politica) quando ci sono situazioni serie come Napoli ed un Sindaco sbattuto contro il muro.... Io ammiro il Signor De Magistris per il coraggio che ha avuto in questi anni per guidare un Citta' difficile, caotica e male amminstrata dal mamma Italia, Io come cittadina del Sud e di Napoli chiedo di Liberare Napoli dal Governo Italiano Napoli si puo' gestire da se Ne sono piu' che sicura anzi confidente Perche' io conosco il Popolo Napoletano Noi Siamo una razza diversa, Prima di scrivere insulti al primo Cittadino di Napoli vi invito a leggere articoli specialmente in Lingua inglese degli anni 80 da quando tutto e' incominciato dopo il terremoto, informatevi chi erano I commissiariati e e cosa non hanno fatto e cosa povetavano fare e se ne sono infischiati informatevi leggete per favore che c'e' stato un grande documentario qui in Televisione Americana qualche hanno fa che parlava male del Sindaco Bassolino prima di De Magistris e tutti gli investimenti sbagliati e soldi sciupati durante le ex amministrazioni. e non mi importa se mi date il negativo, Io daro' tutta la mia Solidarieta' al Primo cittadino di Napoli Il Sindaco Signor De Magistris, e' una vergogna quello che avete scritto sui muri azioni di Bassa lega, di gente infame che lo vogliono portare alla rovina ma voi cosa fate? un branco di pecore ecco siete stati un branco di pecore per oltre 60 anni se avete il coraggio andate tutti A Roma e non stare con le palle seduti davanti ad un monitor ad insultare un uomo che ha studiato oltre 30 della sua vita vergogna Napoletana expat
2018-03-09 19:03:11
Giornalisti p.f. fate questa domanda al DEMA: Chi deve pagare i debiti causati da incapacità amministrativa in una città i cui cittadini eleggono democraticamente un sindaco che poi si dimostra di aver fallito? Lo Stato (ovvero tutti gli italiani) o la comunità locale, i napoletani ovvero i veri responsabili di tali scelte. ma lo slogan del DEMA è sempre lo stesso : il Governo è una chiavica, solo noi facciamo il bene di Napoli...ora vedremo il prossimo.
2018-03-09 18:14:00
Ho l'impressione, che al Sindaco, qualcuno non dica come siamo ridotti, o lui non vuole accettare la realta' , non bisognava mandar via Maglione, ma ben altre figure in azienda, poi il tempo e' galantuomo.
2018-03-09 16:09:05
Dimissioni immediate da sindaco di Napoli, così ce ne liberiamo anche da sindaco della città metropolitana! Chiacchierino. Ieri sera era contemporaneamente su tre televisioni locali. E poi dice che aveva avuto una riunione durata 24 ore. Dov'era? in riunione o a registrare le solite giustificazioni?
2018-03-09 14:58:13
ma dopo quello che ha combinato a Roma a pugno alzato perche' Gentiloni dovrebbe rispondere?ma poi non ha cecato di spalmatre il debito nei prossimi 25 anni come hanno fatto gli altri?Ora chia Grillo perche' tra movimenti populistici ci si capisce

QUICKMAP