Napoli, in consiglio comunale debiti per 350 milioni: ed è subito bagarre

di Valerio Esca

2
  • 19
Il Consiglio comunale di Napoli si appresta a riconoscere la legittimità del debito fuori bilancio di 85 milioni di euro in favore del Consorzio Cr8. Vuol dire che in attesa dell'eventuale accordo con il governo, che potrebbe accollarsi parte del debito risalente al 1981, al post terremoto, il Comune, come d'altronde previsto dalla sentenza di Corte d'Appello (e dal precedente lodo arbitrale), dovrà riconoscere l'intera cifra ascrivendola come debito nel bilancio 2017-2019. La delibera approvata dalla giunta comunale lo scorso 28 giugno approderà in aula l'11 luglio, come stabilito ieri dalla conferenza dei capigruppo che ha integrato, con il nuovo punto, l'ordine dei lavori già stabilito.

L'urgenza di portare in aula il provvedimento, nonostante il debito sia noto all'amministrazione dal gennaio 2016 e certificato a giugno 2016, deriva dal fatto che in delibera è specificato che il 30 giugno (entro e non oltre) si sarebbe dovuta liquidare già parte degli 85 milioni, come da accordo assunto con scrittura privata tra Comune di Napoli e Consorzio, per la cifra di 19 milioni 980mila euro. Gli stanziamenti sono assicurati nel bilancio triennale 2017-2019 e così suddivisi: 19 milioni e 980mila euro nel bilancio 2017 (ovvero quelli da liquidare appena approvata la delibera di Consiglio), 35 milioni nel bilancio 2018, 30 milioni e 211mila euro nel bilancio 2019. Il tutto al netto dell'eventuale accordo con il governo.

Continua a leggere sul Mattino Digital
Sabato 8 Luglio 2017, 08:29 - Ultimo aggiornamento: 08-07-2017 10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-07-08 11:40:06
Ma come sembrava che tutti i problemi erano finiti quando avete dato la cittadinanza onoraria (a chi non se la meritava) maradona ?
2017-07-08 11:39:22
e che problema c'è? i soldi si fanno truffando gli automobilisti onesti con le strisce blu e le ztl. Ho ricevuto una multa dal Comune di Napoli, sono di Portici, per aver attraversato la ztl di Piazza dante il giorno di Pasqua alle 16. Ricordo bene sul display era scritto "varco attivo" in italiano significa varco che si può utilizzare oggi scopro che il significato è inverso. Grazie sindaco così farà soldi visto i tanti turisti in arrivo a napoli cui consiglio di non usare l'auto altrimenti saranno solo polli da spennare

QUICKMAP