Napoli, è allarme Bagnoli: niente fondi senza la nomina del commissario

di Luigi Roano

1
  • 7
La legge di bilancio è alle porte ma a Bagnoli non c'è ancora il commissario. Cosa significa? Senza il commissario - che governa il futuro dell'area ex Italsider ed è deputato a chiedere i fondi necessari per la bonifica e la rigenerazione urbana - si rischia di restare con le casse vuote. A Bagnoli servono 150 milioni l'anno - solo come soldi pubblici - almeno fino al 2023 per dare vita al nuovo quartiere. In cassa ci sono fondi - come dichiarato a Il Mattino da Domenico Arcuri, amministratore delegato del soggetto attuatore Invitalia - per arrivare al massimo a metà dell'anno prossimo, poi si rischia una nuova paralisi per l'area ex Italsider. Una situazione paradossale.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 23 Settembre 2018, 09:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-09-25 16:03:17
Non cacciate un euro fino a quando non si blinda tutto.Senno se li mangiano di nuovo!Asmodeo

QUICKMAP