Movida violenta, de Magistris apre ai controlli: «Ma non militarizziamo i baretti»

de Magistris
ARTICOLI CORRELATI
di Ilenia De Rosa

«Sì a maggiori controlli delle forze dell'ordine, no alla militarizzazione». Questa la visione del sindaco Luigi de Magistris che, a seguito delle sparatorie e dei fatti di sangue collegati alla movida violenta, mostra di accogliere con piacere la decisione del capo della polizia Franco Gabrielli di aumentare la presenza delle forze dell'ordine nel territorio. Però con determinazione annuncia il suo no alla militarizzazione. 
 

«Sono favorevole alla presenza di maggiori controlli di polizia, lo sto chiedendo da due anni. Però vanno fatte azioni ordinarie, non prove muscolari, perchè queste non portano a nulla. Il territorio va militarizzato con la cultura». 
Giovedì 23 Novembre 2017, 11:54 - Ultimo aggiornamento: 23-11-2017 13:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-11-23 16:05:59
la mancanza di volontà ( e penso anche d'interesse vista la sua propensione all' "ammuina") del sindaco, nel corso di questi anni, di voler regolarizzare le attività della movida, ne ha fatto ormai una zona franca preda della criminalità organizzata che si è sentita libera di investire con tutte le sue attività. Ci vorrebbe un drastico cambio di rotta, ma vedo che purtroppo il nostro sindaco non ne ha alcuna intenzione
2017-11-23 13:51:52
Niente soldati contro scugnizzi e camorristi...vuoi metterci le majorettes ?
2017-11-23 12:15:40
Non la faccia fuori dal vaso: a lui compete il contrasto all' illegalita', per quello alla criminalita' lasci fare al Questore, che ha grande esperienza.

QUICKMAP