Quarto, addio M5S: Rosa Capuozzo ci riprova con il partito di Pizzarotti

Rosa Capuozzo, eletta sindaco di Quarto nel giugno 2015 nelle liste di M5S e poi messa fuori dal movimento in seguito ai forti contrasti con la dirigenza nazionale, ripresenta la propria candidatura a sindaco per le prossime amministrative del 10 giugno. Sarà sostenuta da due liste, la civica '#Coraggio Quarto', in cui era confluita dopo l'uscita da M5S, ed 'Italia in Comune', partito nazionale fondato pochi mesi fa e supportato da diversi amministratori locali, tra i quali Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, e Alessio Pascucci.

Tra l'altro, per Italia in Comune a Quarto, è il debutto ad una competizione elettorale ed avviene a sostegno della Capuozzo che è la tesoriera nazionale e la responsabile per il Sud del partito. «La candidatura a sindaco la dovevo a me stessa e a tutte le persone che hanno sempre creduto in me. Abbiamo lasciato tanti progetti in itinere e ci teniamo a completarli, soprattutto per dare un futuro più dignitoso ai nostri giovani - ha dichiarato l'ex sindaco -. Ringrazio tutte le persone che incontro giorno dopo giorno e i ragazzi di #CoraggioQuarto, che con la loro stima, mi hanno dato la spinta definitiva per affrontare questa dura competizione». La Capuozzo con l'intero consiglio era stata dichiarata decaduta dal prefetto di Napoli, lo scorso febbraio, per la mancanza del numero legale a convocare la civica assise, causa le dimissioni di due consiglieri.
Sabato 12 Maggio 2018, 18:31 - Ultimo aggiornamento: 12-05-2018 18:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP