Dema, tutti contro tutti: è bagarre sui social

di Valerio Esca

6
  • 113
«Le parole sono importanti» gridava Nanni Moretti nel film «Palombella rossa». Seguendo lo stesso principio pesano come pietre quelle scagliate dalla consigliere di demA Laura Bismuto all'interno del gruppo «segreto» di Facebook del movimento del sindaco de Magistris. «Ragazzi onestamente?... ma andatevene a fan...» sbotta Bismuto. «Avete proprio stancato! Siete dei borghesi alienati e fanatici! Io non bacio a terra dove passa nessuno, nemmeno dove passa mia madre che mi ha dato la vita!!! Trattate Luigi come un Dio sceso in terra e questo certo non lo aiuta!» prosegue nel suo sfogo la consigliere comunale di maggioranza. «Io mi faccio un c... per provare a fare qualcosa per la mia città, sto rinunciando ai miei sogni e alle mie passioni. Motivo per cui mi brucia il c... incalza Bismuto quando vedo le cose che non vanno... e vi assicuro che ce ne sono tante ma tante, ma tante!!!».

Non finisce qui l'offensiva della «consigliera furiosa»: «Non c'è un consigliere di demA soddisfatto...uno solo! Trovatemelo!!! Stimo tantissimo Luigi, ma non è esente da errori, per niente! Invito tutti voi a candidarvi vi invito a farlo come ho sempre fatto, così la prossima volta i baci a terra e le preghierine della sera li garantite voi! Ora invito tutti, Maria Teresa (moglie del primo cittadino, ndr) in primis, ad evitare questi post da stadio perché ci avete proprio stancato!». E conclude con un affondo: «Questi gruppi sono malati, perversi e nocivi nonché una grande perdita di tempo per chi avessa faticà. E con questo buona giornata!». In demA volano gli stracci e l'appuntamento di dicembre-gennaio più che un congresso fondativo si prospetta come una resa dei conti. Lo scontro social nasce da un post della Bismuto, che sul gruppo chiuso di demA invita (insieme con un altro consigliere arancione, Luigi Felaco) la «base» del movimento - il cui segretario è Claudio de Magistris - ad un confronto nella sede di demA. Per discutere «delle difficoltà interne, esterne, con l'amministrazione, con la giunta, con il coordinamento». «Una chiacchiera informale fuori dai contesti social» la definisce la consigliera arancione. Finalizzata a chiarire il perché Bismuto e Felaco abbiano sentito l'esigenza di prendere parte all'iniziativa di presentazione del nuovo cartello politico movimentista «Ndo».

Continua a leggere Mattino Digital
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 09:26 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2017 09:26

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-10-11 15:34:12
Dai commenti presenti capisco che probabilmente si tratta di tutti "pentastellati" che si illudono di essere i migliori anche se capitanati da "nu' uagliuncuell" manovrato da un buffone di corte.
2017-10-11 13:06:17
Peccato che questo "redde rationem" stia arrivando solo adesso dopo anni di sfascio della città ad opera di un narcisista buono a nulla ! E per quanto riguarda il rinnovato flusso turistico a Napoli : le bellezze e la ricchezza artistica, culinaria etc. di questa città sono tante e tali da attirare ancora più turisti ! E non le ha inventate De Magistris !
2017-10-11 12:41:11
Tutti questi illusi dell'ultima ora si pongono qualche domanda? Si rendono o no conto del loro fallimento? Non vedono che tutti i servizi essenziali per i cittadini vanno alla deriva e la città è in ginocchio? Perchè assistono imperterriti allo sfascio generale? NON PROVANO UN MINIMO DI VERGOGNA per aver dato ancora la fiducia a questo personaggio BLUFF? Spero qualcuno si ricorderà di come andò a finire con Craxi: primo o dopo, anche loro riceveranno le monetine all'uscita del Comune, scagliate dai cittadini inviperiti....Io sarò in prima fila!
2017-10-11 12:38:51
Tra Renzi e De Magistris in quanto a inefficienza e aria che fanno uscire dalla bocca non vedo differenza.
2017-10-11 09:47:06
Tanto non verrete mai piu' rieletti,una iattura simile e' gia' accaduta due volte,non credo(e vi ho votato) che siamo cosi masochisti.

QUICKMAP